L’opposizione di Olbia chiede più aiuti per le famiglie contro il coronavirus

La mozione della minoranza del Consiglio comunale di Olbia.

I consiglieri di minoranza del Consiglio comunale di Olbia hanno presentato una mozione, con la richiesta di approvare un piano di aiuti ai cittadini colpiti dalla crisi del Covid-19. La minoranza accusa l’amministrazione comunale di non aver reso noto quali misure siano state messe in campo per i cittadini di Olbia e di non aver convocato una commissione dedicata al Covid.

La maggioranza si è difesa, presentando le ragioni per cui si sono opposti alla mozione. “Abbiamo erogato un fondo della Protezione civile – ha detto l’assessore ai Servizi sociali Simonetta Lai -, per dei voucher per pagare bollette e affitti oltre che fornire generi alimentari. In futuro ci saranno altre domande e interverremo con fondi comunali”.

“Stiamo accogliendo anche le domande per i fondi regionali per il bonus di 800 euro e stiamo aspettando le istruttorie della Regione”, ha aggiunto la capogruppo Forza Italia Maria Antonietta Cossu. “La mozione, chiede alla maggioranza quali strumenti ha messo in campo contro il Covid per arginare crisi – ha argomentato la consigliera del Movimento 5 stelle Maria Teresa Piccinnu -, ad esempio esentando i cittadini dalla Tasi. Auspichiamo da parte della maggioranza delle misure che riducano l’impatto del Covid sull’economia della popolazione di Olbia e il Comune di applicare dei pacchetti”.

“Il governo nel suo dcpm non ha emesso alcun provvedimento che possa esentare i cittadini all’esenzione dei tributi comunali -, ha risposto l’assessore al Bilancio Michele Fiori -, questa mozione mi pare un’ennesima strumentalizzazione contro l’amministrazione comunale”.

(Visited 214 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!