Non versano le imposte di registro per i loro clienti: due notai di Olbia a processo

Il giudice di Tempio ha deciso per il rinvio a giudizio.

Nel suo studio di Olbia vennero stipulati decine di atti. Ma secondo i magistrati non avrebbe versato le imposte di registro dovute per gli anni 2012 e 2013. Tanto che l’Agenzia delle Entrate ha inviato le cartelle esattoriali agli stessi clienti. Con l’accusa di peculato continuato l’ex notaio Roberto Goveani, 61 anni, originario di Pinerolo, ma con studi a Olbia e Nuoro, è stata rinviato a giudizio dal Tribunale di Tempio.

Numerosi i clienti del suo studio che sarebbero stati danneggiati. Un ammanco nei confronti del fisco di quasi 600mila euro, che ora i malcapitati potrebbero essere costretti a versare nuovamente. Goveani, oggi destituito dalla professione di notaio, era famoso anche il suo impegno nel calcio locale, essendo stato proprietario del Calangianus e della Nuorese.

Insieme a lui dovrà rispondere di peculato un altro notaio di Olbia, Vincenzo Pistilli. Anche lui è accusato di non aver versato le imposte all’Agenzia delle Entrate entro i termini. Il processo comincerà il 18 luglio. I difensori avevano chiesto al giudice il non luogo a procedere.

(Visited 144 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!