La scuola di San Teodoro selezionata per il Festival del teatro: è la prima della Sardegna

La scuola sarda in gara al Festival di Altomonte.

La scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo di San Teodoro è l’unica scuola sarda selezionata per partecipare al Festival teatro scuola Altomonte in provincia di Catanzaro in Calabria in 22 anni di edizioni. Parteciperà con le classi 2° A e 2° B.

Il festival è dedicato ai laboratori teatrali svolti nelle scuole. Ogni anno ne vengono selezionati 20 tra le primarie, secondarie e 20 tra le scuole superiori. Gli alunni che si esibiscono poi davanti ad una giuria, che decreta la scuola vincitrice per ogni categoria.

Le selezioni dei partecipanti al Festival sono decretate dallo scrutinio iniziale del copione e del progetto didattico allegato. Nel caso della scuola di San Teodoro, due sono stati i copioni selezionati ovvero ”Il Testamento” e ”Pro… cessi”.

Testi originali dal tratto comico. Il primo è una satira sociale, che vede protagonista la morte di una donna, che lascia il testamento ai suoi eredi con metafora finale che vede i buoni premiati e gli avidi puniti. Il secondo copione vede protagoniste tre donne ingiustamente colpevolizzate, e presenta sketch recitati in lingua gallurese tra i ragazzi.

Le esibizioni, iniziate il 9 maggio, si concluderanno il 29, in attesa della serata finale, il 31 maggio con la premiazione delle scuole vincitrici. La scuola di San Teodoro, rappresentata dalle due classi, si esibirà martedì 14 e mercoledì 15 maggio dalle ore 21.

Questo grande traguardo è stato raggiunto dai ragazzi grazie al laboratorio teatrale, che svolgono a scuola tramite il progetto di arricchimento dell’offerta formativa, gestito dalla cooperativa Camminiamo Insieme, che dal 2014 ha iniziato il percorso formativo con i ragazzi vedendoli crescere sia come attori che come persone. Il progetto è finanziato dal Comune di San Teodoro, che ha aiutato in maniera esponenziale al finanziamento del viaggio dei ragazzi al festival di Altomonte.

Il laboratorio teatrale è uno dei tanti seguiti dalla cooperativa, che punta a mettere insieme ed esporre diverse tematiche, come l’inclusione sociale di tutti i minori diversamente abili delle classi coinvolte, la valorizzazione del gallurese o l’utilizzo di altre lingue, anche a testimonianza della multiculturalità della comunità teodorina e al coinvolgimento dei ragazzi nella creazioni dei copioni e delle sceneggiature.

Infatti i copioni, scritti di suo pugno da Carlo Piras, socio della cooperativa, insegnante del laboratorio teatrale e direttore della regia degli spettacoli, parla orgoglioso del percorso svolto in questi anni con i suoi alunni.

”Seguo questi ragazzi da quattro anni e nel corso del tempo stiamo raccogliendo i frutti di questo lavoro, scriviamo insieme i copioni e personalizziamo ogni ruolo per ogni attore, tenendo conto delle difficoltà e delle potenzialità di ogni singolo ragazzo”, dice Carlo Piras sottolineando ”il teatro è uno strumento molto importante di crescita e di confronto che va a integrare la didattica tradizionale, grazie all’attività di collaborazione degli insegnanti”.

Prezioso è stato anche il lavoro costante svolto dalle insegnanti coordinatrici didattiche del progetto, Flavia Pirisi per la classe 2° B e Anna Sanna per la classe 2° A.
   

(Visited 2.391 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!