Finto profilo del parroco di San Teodoro manda messaggi osceni ai fedeli

Creato falso profilo Facebook.

È successo nuovamente. Don Alessandro Cossu, parroco di San Teodoro, è un’altra volta vittima di un hacker che, entrato in possesso di alcune sue immagini pubbliche, ha creato un falso profilo Facebook che utilizza in modo improprio.

Nello specifico, dal profilo in questione vengono inviate immagini e messaggi osceni ai contatti guadagnati presentandosi a nome di don Alessandro. Il sacerdote, che attualmente si trova all’estero, è stato avvisato da alcuni parenti e amici che, avendo ricevuto tali missive, si sono immediatamente resi conto di cosa stesse accadendo e hanno provveduto ad avvisarlo.

È la seconda volta che don Alessandro è vittima del reato di furto di identità. Un’odissea che ha avuto inizio da quando è salito agli onori delle cronache per i suoi modi originali di portare avanti la sua missione pastorale.

“Non ho idea di chi possa trattarsi, tutto è iniziato da quando sono diventato, per così dire, famoso. – ha commentato il parroco – Invito chiunque a non accettare richieste di amicizia su Facebook che provengano da un profilo a mio nome. Il mio, quello vero, ho provveduto a bloccarlo, così come per quello Instagram. Non appena farò rientro in Italia provvederò a presentare una denuncia”.

(Visited 5.211 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!