Il parroco canterino di San Teodoro don Alessandro e il suo cd di cover per realizzare un grande sogno

Il cd contiene 11 canzoni tutte autoprodotte.

È diventato famoso lo scorso inverno per un video divenuto subito virale sul web. Cantava L’esercito del Cristo, la cover in chiave cristiana di L’esercito del selfie di Takagi e Ketra. Adesso è in uscita il suo primo e, come specifica lui, ultimo cd. È don Alessandro Cossu, parroco di San Teodoro.

Don Alessandro, ci racconta come è iniziato tutto questo?

“Tutto questo nasce con i cresimandi dello scorso anno, durante un viaggio ad Assisi. L’esercito del selfie era il tormentone che ci ha accompagnato durante quel viaggio e io mi son detto che se tormentone doveva essere che lo fosse in chiave cristiana. Così è nato L’esercito del Cristo”.

Che effetto ha avuto sui ragazzi?

“Il canto, insieme al ballo, è l’unico mezzo che abbiamo per venire incontro ai giovani. Tanti ragazzi si sono sentiti messi al centro. Dopo e con l’arrivo della popolarità dovuta a quel video è venuta l’idea di fare un concerto con i ragazzi e poi quella del cd per i ragazzi”.

Sì, perché il cd è per i ragazzi. Don Alessandro vuole costruire a San Teodoro un oratorio, che verrà intitolato allo storico parroco don Francesco Pala, aperto a tutti i ragazzi del paese. L’intero ricavato del cd servirà, infatti finanziare parte del progetto.

Ci parli dell’oratorio.

“Vendendo tutti i cd conto di ricavare 10 mila euro dei 35 mila necessari. Ci sarà un campetto polivalente e il cineforum. L’oratorio sorgerà nel vecchio asilo retrostante la chiesa piccola dedicata a San Teodoro, nel cortile dell’asilo e occuperà anche parte del giardino della casa parrocchiale. Dovrà essere un luogo di riferimento dove sentirsi a casa. Dove si imparano regole di vita crescendo cristianamente”.

Come è stato per lei cimentarsi nella registrazione di un disco?

“È stata una grande fatica da molti punti di vista. Per mesi sono salito 2 volte a settimana a Tempio e anche rieducare la mia voce al canto non è stato facile”.

Il cd si intitola Sotto il sole di San Teodoro e il video promozionale, in cui don Alessandro è accompagnato dai suoi ragazzi, sta già girando su web. Le canzoni che lo compongono sono 11, tutte cover di brani famosi rivisitati in chiave cristiana. Così che Riccione dei The Giornalisti è diventata Sotto il sole di San Teodoro. La più datata Domenica bestiale di Fabio Concato si è trasformata in Domenica cristiana.

Il disco è totalmente autoprodotto. È stato, infatti, finanziato interamente da sponsor privati reperiti da don Cossu tra amici commercianti di Tempio e Golfo Aranci, che hanno voluto contribuire alla causa dell’oratorio. Perché, come afferma don Alessandro, “aprire le porte a Cristo è aprire le porte a tutti, poi da cosa nasce cosa”.

(Visited 2.291 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!