Come sarà la prima edizione di ”San Teodoro in fiore” e cosa c’è da sapere

L’evento più atteso a San Teodoro.

Sarà un fine settimana all’insegne dei colori e dei profumi a San Teodoro, grazie all’evento “San Teodoro in fiore”, che per la prima volta sbarca in paese, organizzato dal centro commerciale naturale “Live Teo -D’oro”, con il sostegno del Comune di San Teodoro e di Infioritalia, associazione nazionale delle infiorate artistiche.

Si terrà dal 20 al 22 maggio 2022 si terrà la prima edizione di “San Teodoro in fiore” che il centro commerciale naturale Live Teo-D’oro ha organizzato insieme a Infioritalia, associazione nazionale delle infiorate artistiche e il sostegno del Comune di San Teodoro. Grande è l’adesione dei giardinieri e dei florovivaisti del territorio ed in particolare del vivaio “Il Giardino di San Teodoro”, coordinati dall’ingegnere progettista Fabio Farris.

A prendere parte all’imperdibile appuntamento 18 Maestri infioratori provenienti da ogni parte d’Italia da Cupramontana a Fabriano, Castelraimondo e San Gemini, ma anche dalla Sardegna con il Gruppo infioretori di Arzachena, giungeranno a San Teodoro per realizzare una lunga e meravigliosa infiorata. Davanti al pubblico verranno creati tappeti fioriti con la tecnica del fiore fresco e con quella del fiore essiccato e sminuzzato, allestimenti temporanei in diversi spazi del paese, un’opera artistica all’interno della Chiesa a carattere semi permanente, laboratori con i ragazzi dell’oratorio Don Pala.

Per tutto l’arco della manifestazione l’associazione “Arti e Mestieri” proporrà manufatti artigianali lungo i percorsi designati per gli allestimenti floreali. “Sono veramente felice – dichiara la sindaca di San Teodoro Rita Deretta – perché questa manifestazione, la sua prima volta in terra sarda si terrà nel mio Comune che prosegue nel suo proposito di incentivare eventi ecosostenibili e di grande richiamo anche in bassa stagione. Saranno tre giorni all’insegna della bellezza, dei profumi e di un’arte con la quale la Sardegna ha familiarità per aver praticato da sempre “Sa ramadura” in occasione delle processioni più importanti, quando i petali vengono deposti lungo le strade di passaggio dei simulacri emanando un profumo che rimane nell’aria per ore. Ringrazio il grande lavoro di Teo – D’oro, senza la cui passione questa manifestazione non si sarebbe tenuta”

Il calendario dell’evento.

Ricco è il calendario dell’evento fiorito, con tre date che racchiudono coloratissime manifestazioni.

Venerdì 20 mattina: allestimenti temporanei dislocati per il paese. Pomeriggio: realizzazione quadro interno chiesa visitatile anche nei mesi successivi alla manifestazione.

Sabato 21 Pomeriggio: preparazione dell’infiorata eseguita dall’associazione Infioritalia con la collaborazione dei ragazzi dell’orario Don Pala supportati dalle loro catechiste.

Domenica 22: Visita rappresentazioni quadri nelle vie del paese e interno chiesa e delle maestose installazioni temporanee. Per tutto l’arco della manifestazione nei pomeriggi del 20/21/22 sarà presente l’associazione “Arti e Mestieri” con esposizioni artigianali che renderanno ancor più suggestivi i percorsi da visitare.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura