A Sant’Antonio arrivano le cassette della posta per le zone rurali

L’installazione a Sant’Antonio di Gallura.

Poste Italiane ha installato nelle zone rurali del comune di Sant’Antonio di Gallura 135 cassette modulari che nei prossimi giorni assegnerà ai cittadini che ne faranno formalmente richiesta.

Le località interessate dalle nuove installazioni sono Cioncu, Fichi Cani, Fossili, La Chintina, La Crucitta, La Fraicata, Lipponi, Lu Bulioni, Lu Coddu Ecciu, Lu Scupetu, Miali, Pitzali, San Giacomo, Suldarana.

Le cassette modulari, concesse in uso gratuito dall’Azienda e diffuse in diversi altri comuni della Sardegna, sono dotate di singoli box e la finalità dell’installazione è quella di venire incontro a quanti sono domiciliati in zone rurali, prive di toponomastica e che non sono in grado di fornire ai propri interlocutori un indirizzo completo. Ogni blocco contiene una o più caselle postali chiuse a ciascuna delle quali può accedere il cliente assegnatario per il ritiro degli invii postali e gli avvisi per il ritiro della posta registrata (raccomandate, assicurate, etc.) depositati dal portalettere.

Il sistema delle cassette modulari garantisce pertanto un servizio di recapito regolare consentendo al portalettere l’individuazione agevole e certa dei destinatari della corrispondenza. L’Amministrazione Comunale di Sant’Antonio di Gallura ha collaborato con Poste Italiane occupandosi, tra l’altro, di tutte le opere necessarie all’installazione delle cassette modulari e mettendo a disposizione spazi idonei per ricevere i cittadini interessati a richiedere l’utilizzo delle cassette modulari.

Per ottenere l’assegnazione, infatti, i cittadini interessati dovranno presentarsi personalmente presso la Biblioteca Comunale di Sant’Antonio di Gallura, in piazza Matteo Ruzittu n° 1, nelle giornate di mercoledì 13 o giovedì 28 dicembre dalle ore 14.00 alle ore 17.00, esibendo un documento di identità, il codice fiscale/tessera sanitaria e l’elenco dei nominativi dei potenziali destinatari di corrispondenza. L’accesso alla biblioteca sarà consentito a una persona per volta, munita di idonei dispositivi di protezione individuali. In questa sede, il personale di Poste Italiane provvederà contestualmente alla consegna della chiave della cassetta.

Ad assegnazione avvenuta, i titolari dovranno comunicare agli interlocutori/mittenti abituali, quali ad esempio i fornitori dei servizi elettrici, idrici e telefonici, il nuovo indirizzo completo del numero di cassetta modulare assegnata.

(Visited 241 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!