Sant’Antonio di Gallura dichiara guerra ai furbetti della spazzatura

Acquistate le fototrappole per controllare il territorio.

Il sindaco di Sant’Antonio di Gallura, Carlo Duilio Viti, ha dichiarato una vera e propria guerra nei confronti di chi abbandona i sacchi della spazzatura nel territorio comunale. Nei giorni scorsi, infatti, è sorta una discarica abusiva nel parco di San Giuseppe. I sacchi, abbandonati in più tempi, hanno destato la curiosità del sindaco Viti e della polizia locale, che si sono adoperati immediatamente per venire a capo di chi fosse il responsabile.

È così che, con la collaborazione e i suggerimenti del corpo forestale, sindaco e agenti di polizia locale hanno letteralmente indossato i guanti per rovistare all’interno dei sacchi e trovare qualche indizio che portasse al responsabile. Detto fatto, in mezzo alla spazzatura sono stati rinvenuti dei documenti che hanno permesso di identificare inequivocabilmente il proprietario dell’immondizia abbandonata.

Una volta convocata la persona individuata come responsabile ha negato di essersi occupata personalmente dello smaltimento dei sacchi. Nonostante questo, le è stata comunque comminata una sanzione di 600 euro, come previsto dalla legge vigente, oltre alla bonifica dell’area.

“Siamo un Comune in cui la raccolta porta a porta funziona benissimo – ha dichiarato il sindaco Viti –. Siamo arrivati al 90 per cento di differenziata e lavoriamo 6 giorni su sette per raccogliere l’immondizia. Io, soprattutto alla luce di questa efficienza, mai e poi mai mi metterei la spazzatura in macchina per buttarla in giro per l’agro”.

E questa è solo la prima battaglia vinta di questa guerra. L’amministrazione comunale di Sant’Antonio, infatti, si è dotata anche di fototrappole che, periodicamente, vengono posizionate in luoghi che possono diventare oggetto di abbandoni. “Ancora le fototrappole non hanno dato i loro frutti – ha concluso il sindaco Viti –. Il sistema deve essere perfezionato, ma presto contiamo di portare a casa i ulteriori risultati anche con questa forma di sorveglianza”.

(Visited 237 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!