Calcio, Nicola Raimo dal Budoni al San Teodoro la voglia di crescere

Pensieri e speranze dell’esterno sinistro Raimo.

Nicola Raimo, 23 anni, è un esterno sinistro di qualità. Dopo 4 stagioni al Budoni da 3 veste la maglia del San Teodoro. “Giocare per la squadra del mio paese mi provoca ogni volta grande emozione“. Un teodorino che inizia a fare calcio a 10 chilometri di distanza. “Ho fatto tutta la trafila nelle giovanili del Budoni“. Una palestra fondamentale dove, al suo ingresso, Nicola trova come allenatore Giuseppe Bacciu: “Una persona speciale, che sa trattare benissimo con i ragazzi. Mi ha insegnato tantissimo“. Riuscendo in un intento decisivo: “E’riuscito a farmi dare tutto quello che avevo dentro“.

Una maturazione con un riscontro immediato. “A 16 anni l’ho ritrovato in prima squadra. Mi ha fatto esordire in Serie D a Selargius schierandomi poi titolare con il Progetto Sant’Elia”. Quel mancino puro evidentemente non è niente male. E si fa valere anche in zona avanzata. Indimenticabile il primo gol. “A Sora a pochi minuti dalla fine per un prezioso 3 a 3 in un momento difficile della stagione”. Momenti che fanno crescere. Dopo Bacciu ecco Raffaele Cerbone. “Con lui ho fatto passi da gigante sul piano tattico. Mi ha fatto giocare in ogni posizione. Gli devo davvero tanto”.

Il primo campionato a San Teodoro è entusiasmante. “La vittoria del torneo di Eccellenza rimarrà nella storia”. Il secondo una sofferenza. “Ci siamo salvati all’ultima giocata”. Ma entrambi proficui sotto l’aspetto della crescita. “Tutto serve per migliorare e per evitare di commettere gli errori del passato“. In maglia viola con un amico per la pelle. “Del gruppo dell’anno scorso siamo rimasti solo io e Samuele Spano. Con lui c’è un rapporto profondo che prescinde dal campo di calcio. Un’amicizia che ci porteremo per la vita“. Cosa vede nel suo futuro Nicola Raimo? “Ho voglia di crescere ancora. Innanzitutto mi tengo stretta questa categoria, ma anche il sogno del professionismo”. Domenica scorsa un gol da cineteca a Monterosi: “Quando ho visto arrivare la palla ho calciato al volo senza pensarci”. Con il suo fedele sinistro. Quello che non tradisce mai. L’arma in più di Nicola Raimo. Uomo di fascia e di sostanza.

(Visited 387 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!