Judo, l’olbiese Raimondo Degortes campione d’Europa

Intervista esclusiva al campione di Olbia Degortes.

Raimondo Degortes è campione d’Europa di judo Veteran M1 66 kg. “La medaglia vorrei sbriciolarla per darne un pezzo ai tantissimi che hanno consentito questa impresa“. Lo raggiungiamo al telefono a Venezia. E’appena rientrato in Italia dopo l’incredibile cavalcata vincente di Zagabria. Tre turni eliminatori e la finalissima con l’inglese Perry:”Il livello era altissimo sin dal primo avversario.Non saprei quale sia stata la sfida più difficile”. Raimondo non trattiene l’emozione: “Dopo ogni incontro accendevo il cellulare e trovavo centinaia di messaggi di incoraggiamento“.

700 appassionati hanno seguito la diretta streaming sul profilo Facebook del Centro Sportivo Olbia, la palestra di vita del neo campione d’Europa. “Sul tatami si va da solo, ma questa è la vittoria di un gruppo inarrivabile che in tutti questi anni ha lavorato duro per questo sogno”. Su tutti uno. “Efisio Mele. Per me è un padre, un amico, un maestro di vita. Ho 30 anni e mi allena da 20. Ero un bambino e adesso sono un uomo. Mi ha trasmesso valori immensi”. Lo judo come scuola di vita. “Se sono un buon atleta, un buon padre di famiglia e una persona come si deve lo devo allo judo. E soprattutto a Efisio Mele: per noi è un pilastro inamovibile”. All’improvviso Raimondo si commuove. “Mia moglie Francesca e mia figlia Melissa mi sono state sempre vicino. Il loro amore era con me sul tatami

Degortes in Croazia ha combattuto per il nostro Paese: “Ho rappresentato l’ Italia, ma anche la Sardegna, la mia terra e Olbia, la città che amo”. L’inno nazionale sul podio più alto con l’oro al collo: “Ho ancora i brividi. Credo che me li porterò dentro tutta la vita“. Il Centro Sportivo Olbia centro di educazione sportiva. “Noi grandi siamo un punto di riferimento per i cento giovani atleti a cui voglio dare un messaggio: l’importante non è vincere ma assimilare e coltivare i valori che sono l’essenza dello judo”. A settembre sono in programma i mondiali proprio a Olbia: “Ci riposeremo qualche giorno. Poi sotto per tutta l’estate. Ce la giocheremo. Ne sono certo”. 

 

(Visited 469 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!