Spettacolo alla seconda giornata del mondiale di Acquabike a Olbia – VIDEO

Acquabike olbiaUIM-ABP AQUABIKE Class PRO Circuit World Chapionship 2023 Regione Sardegna Grand Prix of Italy June 16th-18th 2023 Photo: Simon Palfrader© Editorial use only

La classifica dopo la seconda giornata del mondiale di Acquabike, tappa di Olbia.

Prosegue lo spettacolo dell’ Acquabike a Olbia, col “Regione Sardegna grand prix of Italy” a Olbia, presso il Molo Brin.

Dopo la seconda giornata di competizione, svolta ieri, Jessica Chavanne e Anders Keller guidano la classifica provvisoria nelle loro rispettive categorie, Ski ladies GP1 e Ski Division, del regione Sardegna grand prix of Italy, tappa di apertura della stagione 2023 del campionato mondiale di Aquabike, in corso a Olbia. Dopo Moto 1 e Moto 2, un sabato pieno di azione, con ben 16 sessioni di gara.

La campionessa in carica in Ski Ladies GP1 l’estone Jasmiin Ypraus dopo aver dominato in Moto 1, a causa di un errore è arrivata seconda in Moto 2 dietro la francese Jessica Chavanne che guida a questo punto la classifica davanti alla Ypraus con la connazionale Estelle Poret in terza posizione.

In Ski Division GP1 grande performance di Anders Keller che dopo essersi classificato secondo in Moto 1 ha vinto Moto 2 davanti al francese Mickael Poret e al danese Oliver Koch Hansen
Mattias Reinaas ha confermato la sua leadership in Ski GP2 vincendo entrambe le moto con l’italiano Andrea Guidi in seconda posizione e il Portoghese Goncalo Oliveira Rodrigues in terza.

Reinaas si è imposto anche in Ski GP3 davanti a quello che è ormai considerato la “rivelazione“ di questo gran premio il 15enne australiano Jayden Richardson che alla sua prima gara di mondiale è a pari punti con Reinaas seguiti entrambi dall’ungherese Csongor Jaszai.

Il trio di italiani che gareggia in Ski GP4 in questa edizione del mondiale di Acquabike, tappa di Olbia, nulla ha potuto contro il portoghese Goncalo Oliveira Rodrigues che ha vinto entrambe le Moto conquistando il primo posto nella classifica provvisaria seguito da Lino Brusadin e Francesco Mancini con Juri Tiozzo Celi a completare il quartetto.

Marcin Senda guida la classifica in Runabout GP2 con due italiani al secondo e terzo posto: il veterano Manuel Reggiani in seconda posizione e Pierpaolo Terreo in terza.  La parità di punti tra Senda e Reggiani potrebbe offrire una grande chance al pilota italiano di conquistare il podio domani.

Il vincitore della pole position Alejandro Prats Palau ha confermato la sua superiorità in Runabout GP4 vincendo entrambe le moto e imponendosi così davanti al ceco Petr Dryjak e al connazionale Juan Carlos Martin Palau.

Clara Muchembled si era qualificata dietro a Naomi Benini nella Pole Position per Moto 1 nella categoria Runabout GP4 Ladies ma la francese è riuscita a ribaltare la posizione dominando entrambe le Moto guidando così la classifica davanti all’italiana Arianna Urlo con la ceca Nikola Dryjakova al terzo posto sul podio. La campionessa del mondo in carica Naomi Benini  è attualmente in quinta posizione dopo le due moto.  

Nella categoria “regina” dell’Aquabike, il Runabout GP1 , il sette volte campione del mondo, Il kuwaitiano Al Abdlurazzaq dopo aver conquistato la pole position ha dovuto cedere la leadership in Moto 1 al veterano francesce Francois Medori finendo così terzo dietro all’altro francese ed ex campione del mondo Jeremy Perez che ha chiuso la sessione in seconda posizione.

Rashed Al Mulla, di Abu Dhabi,  ha incantato il pubblico con le sue incredibili e acrobatiche esibizioni nel Freestyle cui ha aggiunto quest’anno uno spettacolare “doppio black flip” che gli è valso 10 punti extra da parte della giuria che gli hanno permesso di superare di 6 punti il numero 1 del mondo e suo grande rivale l’italiano Roberto “Superman” Mariani con l’altro italiano in gara Massimo Accumulo sul terzo gradino del podio.

Come accaduto per altre tappe del mondiale di Acquabike, Olbia viene presa come esempio per programmare ulteriori tappe mondiali. Al paddock presso il molo Brin è arrivata oggi una delegazione del governo indonesiano che, nella prospettiva di ospitare una prossima gara di Aquabike, è venuta a trarre spunti e suggerimenti dal gran premio di Olbia.

Condividi l'articolo