Pallavolo Olbia, Dario Sanna un manager alla corte biancorossa

I grandi obiettivi del nuovo coordinatore biancorosso Sanna.

Dario Sanna è il nuovo coordinatore tecnico sportivo  della Pallavolo Olbia. “La telefonata di Francesco Marcetti mi ha dato stimoli irresistibili”. Sanna e la pallavolo: praticamente una simbiosi. “Mi ha rapito sin da bambino”. Il piccolo Dario cresce nella Sassari degli anni d’oro della Silvio Pellico di Giampaolo Galleri. “Fu lui a individuare le mie doti di allenatore spingendomi a prendere il patentino di 2°grado, il massimo per l’epoca. Sanna, che ha già vinto svariati campionati regionali  alla guida delle giovanili del sodalizio sassarese, a 20 anni fa la valigia e inizia a fare il professionista della pallavolo. “Iniziai alla Pallavolo Media Umbria“. Sotto l’ala protettiva di personaggi di spessore quali Fausto Polidori e Alessandro Chiappini. “Mi aiutarono a coltivare la mia innata passione”.

Un talento sempre in cerca di evoluzione. “10 anni fa la Trentino Volley mi chiamò per la direzione tecnica del Big Camp del Monte Bondone“. Un successo enorme. “Quest’anno abbiamo avuto 602 partecipanti da tutto il mondo. E’un evento dove sono passati i migliori giocatori italiani degli ultimi anni”. A fianco a questo un altro impegno di notevole spessore umano e sociale. Quello internazionale con Amref Health Africa e Trentino volley “Facciamo Muro”.A Nairobi in Kenya abbiamo realizzato una struttura all’aperto con attrezzature provenienti  dall’Italia”. Quali le finalità? “Operiamo nell’immenso quartiere di Dagoretti, 500 mila persone. Reclutiamo dalla strada bambini e ragazzi dagli 8 ai 17 anni seguendoli anche nell’alimentazione e nel percorso scolastico. Sono 180 quelli attualmente all’interno del progetto”.

La sfida della Pallavolo Olbia come terzo grande obiettivo. “Ho già lavorato proficuamente qualche anno fa in questa società. Stavolta mi affascina l’idea di rilanciarla partendo dal settore giovanile. Realizzare questa genuina ambizione del presidente Marcetti sarà molto gratificante”. Un’attività poliedrica attende Sanna in Gallura. “Mi occuperò dei progetti scuola, del coinvolgimento delle famiglie. Dovrò inoltre instradare i giovani allenatori della famiglia biancorossa“. Ricordi di scuola. “Mi rivedo in loro. E’come rivivere sensazioni che mi hanno fatto crescere in fretta”. Cosa vuole fare “da grande” Dario Sanna? “Mi piacerebbe tra una decina d’anni riuscire a diventare il manager di una squadra importante della nostra Serie A”. Idee chiare e determinazione da vendere per un sassarese con la valigia sempre pronta. Che ha deciso di sposare il sogno di rinascita della Pallavolo Olbia. “Ci sono tutte le condizioni per riuscire”.

(Visited 291 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!