Sfortunata sconfitta per l’Hermaea Olbia contro il Sassuolo

La sconfitta dell’Hermaea Olbia sul campo del Sassuolo.

Dopo tre mesi di campionato cade il fortino del Geopalace. L’Hermaea Olbia lotta ma cede tra le mura amiche contro la lanciatissima Bsc Materials Sassuolo, capace di cogliere nell’Isola il suo settimo successo consecutivo (3-0, 28-26, 25-22, 25-20 i tre parziali). Le aquile tavolarine, ancora prive dell’infortunata Miilen, non sono riuscite a replicare l’ottima prova offerta nell’infrasettimanale contro Cremona, cadendo sotto i colpi della forte compagine emiliana.

Le olbiesi approcciano bene la gara, andando avanti sul +4 (12-8) dopo il muro vincente di Bridi che porta il tecnico ospite Venco a chiedere il timeout. Il vantaggio cresce ulteriormente dopo l’attacco out di Pistolesi, poi pian piano Sassuolo si rimette in carreggiata fino al -1. L’Hermaea ricaccia indietro l’assalto ma si vede raggiunta a quota 19 da Busolini. Da qui in poi va in scena un lungo punto a punto, con il sestetto di Guadalupi che si prende la palla set con Schirò (24-23), mandata subito in fumo da Manfredini. Si va in vantaggi, e dopo un gioco di sorpassi e controsorpassi, alla fine ha ragione Sassuolo, che si porta avanti nel conto grazie alla murata di Pistolesi sulla fast di Tajè (28-26).

Equilibrato anche l’avvio del secondo set, con le due formazioni che viaggiano appaiate fino a quota 12. Poi la Bsc Materials alza il suo livello in battuta e si prende l’inerzia del march (ace di Pistolesi e vantaggio 17-15). Le hermeine scivolano indietro anche di 4 lunghezze dopo un altro servizio vincente di Civitico (20-16), poi dimezzano lo svantaggio ma difettano di continuità. Le biancoblù ospiti, allora, ne approfittano per innestare le marce alte con Pistolesi e chiudere il set sul 25-22.

Sull’onda dell’entusiasmo, Busolini e compagne iniziano meglio anche nel terzo game (ace per il 7-4). Decisa a lottare per tenere inviolato il loro fortino, le galluresi si rialzano impattando a quota 8. Sassuolo, però, gioca con scioltezza e prende nuovamente il sopravvento, volando fino al +6 con la fast di Manfredini. Le aquile tavolarine trovano le energie per riaprire i giochi fino al -3 (Pistolesi fuori misura), ma negli ultimi scambi l’Idea Volley non esita più chiudendo il match sul 25-20.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura