Telti celebra la Giornata della tartaruga: una lezione speciale per gli alunni

Enpa e Università a Telti per la Giornata mondiale della tartaruga

Telti, “La collina sul mare”, ha scelto la tartaruga stilizzata come simbolo culturale per comunicare agli abitanti e a quanti vi vogliono soggiornare una nuova sensibilità, rivolta al rispetto dell’ambiente e del territorio. La tartaruga, simbolo di longevità e resistenza, rappresenta la volontà di proteggere e preservare il territorio di Telti, con le sue bellezze naturali, paesaggistiche e faunistiche uniche.

Va…Lentina diventa così un’icona riconoscibile e immediatamente associata al paese di Telti, un richiamo visivo che sottolinea l’impegno della comunità locale verso la sostenibilità. Allo stesso modo, la sua presenza sui cartelli comunali vuole essere un monito per i suoi abitanti, affinchè si impegnino a proteggere questo iconico animale spesso vittima di investimenti durante gli attraversamenti stradali, limitando la velocità dei loro veicoli.

La giornata della tartaruga a Telti

Per Telti, la tartaruga rappresenta un valore aggiunto, dato che il suo territorio ospita tutte e tre le specie di testuggine: la Testudo Marginata, tipicamente sarda anche se non autoctona, la Testudo Hermanni e la Testudo Graeca, quest’ultima ormai rarissima. Per celebrare la Giornata Mondiale della Tartaruga, il World Turtle Day, istituita dall’Organizzazione no-profit American Tortoise Rescue, l’Amministrazione ha organizzato una serie di iniziative, tra cui un interessante incontro dibattito presso il salone consiliare di Telti, patrocinato da ENPA e dall’ Università di Sassari.

La conferenza ha avuto due illustri relatori esperti del settore: il prof. Marco Casu, zoologo e professore associato della Facoltà di Medicina Veterinaria di Sassari, e il dott. Simone Loi, medico dell’Ospedale Didattico Veterinario di Sassari, che si occupa della cura delle tartarughe e dei rettili in generale. L’incontro è stato moderato dall’assessore comunale (Spettacolo, Turismo, Commercio, Attività Produttive, Bilancio e Programmazione) Matteo Sanna e ha visto la partecipazione del presidente dell’ ENPA Olbia Giuseppe Fascì.

Gli esperti hanno parlato della biologia e della morfologia delle tartarughe e di ciò che le mette in pericolo. Si è data molta rilevanza all’inquinamento come causa di morte delle tartarughe: non avendo una dieta specializzata divorano tutto, anche la plastica, che aumenta il loro rischio di morte per perforazione addominale. Inoltre gli esperti hanno fatto notare al pubblico presente che talvolta la curiosità umana sulle loro abitudini causa gravi danni: le interferenze durante la deposizione delle uova o durante la loro schiusa può causare l’abbandono del sito scelto da parte delle gestanti. Durante l’incontro sono state inoltre date precise informazioni sui comportamenti corretti da tenere quando si incontra una tartaruga per evitare danni all’animale e al suo habitat. Questi ed altri aspetti sono stati descritti con dovizia di particolari dai sapienti narratori dell’Università di Sassari.

L’interesse dei ragazzi della primaria

Alla conferenza erano presenti i piccoli studenti della 4° e 5° primaria di Telti, che indossavano la maglietta della tartaruga Va…Lentina e le spille donate da Enpa Olbia. I ragazzi hanno partecipato attivamente all’incontro manifestando la loro curiosità e inondando i relatori di domande, dimostrando che il tema della tutela delle tartarughe è molto importante per loro e che sono pronti a fare la loro parte per proteggere queste splendide creature. L’assessore Matteo Sanna ha sottolineato l’importanza di sensibilizzare la comunità locale sulla conservazione delle tartarughe e ha annunciato nuove iniziative per coinvolgere i cittadini nelle attività di salvaguardia di questi animali. Il presidente dell’ENPA sezione di Olbia Giuseppe Fascì ha ringraziato gli esperti per la loro preziosa collaborazione e ha ricordato l’impegno costante dell’associazione nella tutela delle tartarughe marine e terrestri.

L’incontro si è concluso con la promessa di continuare a lavorare insieme per proteggere le tartarughe e garantire loro un futuro sicuro nei nostri mari e nelle nostre terre. Queste iniziative dimostrano l’impegno del Comune di Telti nella protezione dell’ambiente e nella salvaguardia delle specie in pericolo, come le tartarughe. Speriamo che questa giornata sia un momento di riflessione e di azione per tutti i cittadini, perché solo insieme si può fare la differenza per il futuro del nostro pianeta.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura