Contagi in aumento a Tempio, il Comune scende in campo

I prossimi impegni dell’amministrazione di Tempio.

Contro l’emergenza coronavirus, il Comune di Tempio scende in campo e fissa un calendario di appuntamenti che vedranno impegnata l’amministrazione e il Consiglio nelle prossime settimane. Il primo appuntamento che coinvolge i rappresentanti di tutte le forze politiche cittadine è fissato per domani 23 novembre alle ore 10, con la convocazione della conferenza dei capigruppo per comunicazioni urgenti in materia di sanità oltre che per la convocazione dell’imminente Consiglio comunale.

“Si parlerà del preoccupante aumento del numero dei contagi e delle misure che l’amministrazione si prepara a porre in campo per sopperire con azioni e mezzi e propri al monitoraggio della popolazione attraverso tamponi molecolari o antigenici, dopo aver accertato con le competenze preposte, la reale utilità di una tale iniziativa, nonché i tempi e le modalità”, spiega il sindaco Gianni Addis.

La richiesta di aggiornare, con periodicità giornaliera, i dati relativi al numero dei cittadini residenti risultati positivi al Covid-19, con indicazione dei soggetti messi in quarantena e di ogni altra informazione utile è stata reiterata dal Comune alla Direzione della Area Socio Sanitaria Locale e per conoscenza alla Prefettura e all’ANCI Sardegna.

Il Consiglio comunale sarà convocato per il 30 novembre. In quell’occasione il sindaco aggiornerà anche “sull’esito che scaturirà dalla seduta della conferenza sanitaria territoriale da lui presieduta e convocata per il 25 novembre“.

“La nostra città è il nostro futuro, i nostri giovani e i nostri bambini sono il nostro futuro e in questo scorcio di anno funestato da tanti lutti e dolori, meritano, come gli adulti, ma forse anche più degli adulti, di poter guardare al loro avvenire non solo con la consapevolezza del presente, ma anche con la lievità e la spensieratezza che lo spirito natalizio abitualmente porta e che anche quest’anno, ad una città che desidera reagire con tutte le sue forze, vuole offrire una tregua che possa lenire le ferite di una socialità indispensabile e smarrita“, conclude Addis.

(Visited 2.196 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!