I libri e la lettura protagonisti a Tempio: torna Bookolica

Il festival Bookolica torna a Tempio.

Dal 10 al 12 settembre 2021 torna a Tempio Pausania Bookolica – il festival dei lettori creativi con un ricco calendario di eventi dedicati alla letteratura. Anche per la quarta edizione artisti e artiste emergenti, attori e attrici, scrittori e scrittrici, musicisti e musiciste danno vita ad un’esperienza multi-sensoriale fatta di letture ad alta voce, musica dal vivo, presentazioni di libri, laboratori di scrittura creativa, performance teatrali, spettacoli partecipati, momenti di dialogo tra intellettuali, filosofi, autori e giornalisti.

Fin dagli esordi, Bookolica ha creato uno spazio dialettico e un luogo dedicato dove affrontare, attraverso il medium della letteratura in dialogo con i diversi linguaggi dell’arte, della cultura e della tradizione, temi che riguardano l’attualità in un contesto di scambio e incontro con il territorio e il pubblico. L’obiettivo principale del festival infatti è quello di riconsiderare la centralità del lettore e della comunità locale nel proprio contesto ambientale, riscoprendo i luoghi come libri interattivi da sfogliare, rileggere e nei quali sentirsi protagonisti consapevoli.

Bookolica trova la sua dimensione e la sua specificità attraverso un programma di eventi che richiamano il racconto attorno al focolare, la condivisione, il confronto, il racconto come unione partecipata.

La quarta edizione di Bookolica.

La sezione letteraria, curata da Jonny Costantino, quest’anno ha come tema trainante la Letteratura tra azzardo, denuncia, profezia, nell’analisi dell’opera di Cervantes “Don Chisciotte della Mancha” e nella nuova opera di Antonio Moresco “Don Chisciotte” (SEM,2020). Chisciotte è una narrazione difficilmente classificabile, comica e tragica al tempo stesso, imprevedibile, esilarante e profondamente riflessiva; epopea e insieme parodia del mondo contemporaneo.

Si parte dall’idea di letteratura come motrice di possibilità di tracciare nuove parole e nuovi pensieri, rimettendo in discussione il pre-costituito e il pre-stabilito. Attraverso l’uso della parola nella scrittura si rinnova il pensiero dell’uomo contemporaneo. Nello specifico durante il festival verranno affrontati i due autori, Cervantes e Moresco, che hanno utilizzato diversi linguaggi per poter esprimere il proprio sentire. Insieme ad Antonio Moresco, ospite di Bookolica 2021, e agli altri autori verrà approfondita la portata di una figura come Don Chisciotte nel suo significato più ampio di chisciottesimo, dove l’uomo non trova più la relazione tra la parola e la cosa che la parola stessa che nomina.

Tante sono le novità e i focus che verranno affrontati in questa quarta edizione: dal giornalismo d’inchiesta inaugurato già nel 2020 e curato dai noti giornalisti investigativi Diego Gandolfo (la Repubblica, Il Manifesto, Presadiretta, Report, BBC, Le Iene) e Pablo Sole (direttore di Indip.it e contributor per IlFattoQuotidiano.it) all’atteso ritorno della sezione musicale curata dal compositore Alessandro De Rosa fino ad arrivare all’inaugurazione di un nuovo angolo dedicato alla narrativa riguardante lo sport e i suoi personaggi e l’altro dedicato ai fumetti manga e curato da Andrea Carroni, Virginia Padovani e Marzio Chirico.

Tra gli ospiti già confermati c’è Beppe Vessicchio, indiscussa icona sanremese e fra i più noti direttori d’orchestra in Italia, con il quale si approfondirà il tema della formazione e della pedagogia musicale, rivolta soprattutto verso l’infanzia.

Dopo il successo delle scorse edizioni, anche a Bookolica 2021 si confermano le presentazioni di autori esordienti e giovani scrittori prevalentemente sardi che racconteranno al pubblico le novità e le nuove tendenze editoriali.

Assoluta novità della quarta edizione sarà il “Pre-festival”, un calendario di eventi in streaming che anticiperà Bookolica 2021 dal 2 al 7 settembre 2021 Questo ciclo di dialoghi pre-festival, realizzato con il patrocinio dell’Università degli Studi di Firenze e curati da Massimo Carta, Docente presso il Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’UNIFI, e da Marzio Chirico, avrà come file rouge il tema dell’ambiente e dell’emergenza climatica.

(Visited 666 times, 2 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!