Ospedale di Tempio, pericolo tagli. Il sindaco Biancareddu: “Non rispettati i patti”

A rischio una serie di strutture complesse del nosocomio cittadino.

Dalla delibera attuativa della riorganizzazione degli ospedali sardi, secondo il sindaco di Tempio Andrea Biancareddu, emergono ulteriori tagli per l’ospedale Paolo Dettori. Stando alla delibera, infatti, Tempio potrebbe perdere un numero consistente di strutture complesse, che non erano state cancellate dalla legge.“La riforma sanitaria non è chiara – ha dichiarato il sindaco Biancareddu -. Gli atti successivi sembrano contraddirla”.

“Quello che vediamo – prosegue -. E’ che non sono stati mantenuti gli impegni solennemente assunti in commissione sanità, in consiglio Regionale, davanti ai cittadini e ai sindaci. E’ una riforma che tradisce il diritto alla salute dei sardi”.

Il sindaco, inoltre, ha sottolineato che, nonostante l’imponente manifestazione del luglio 2017, con cui si è riusciti a vincere la prima battaglia, la guerra è ancora in corso. “La lotta dovrà ricominciare e ci sarà ancora una volta bisogno di tutti i cittadini e del territorio per vincere questa nuova battaglia in nome del diritto alla salute”, conclude.

(Visited 308 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!