Rissa all’Isola Bianca tra ultras: i tifosi dell’Arzachena non c’entrano

Foto d'archivio

I cinque denunciati non appartengono alla tifoseria dei verdi.

Non c’era nessun tifoso dell’Arzachena ad aspettare i sostenitori del Pontedera all’Isola Bianca, sabato sera, prima della partenza in nave. Una precisazione d’obbligo, per un incontro finito con una scazzottata, nella quale diversi agenti della polizia sono finiti in ospedale, nel tentativo di separare i facinorosi. Dalle telecamere della sorveglianza della stazione marittima ieri gli investigatori sono riusciti ad identificare e denunciare per rissa aggravata cinque ultras, che non sono residenti ad Arzachena. Per loro scatterà anche la misura del Daspo, il divieto di accesso agli stadi da uno a cinque anni.

Anche alcuni rappresentanti della tifoseria dell’Arzachena hanno dichiarato di essere completamente estranei alla rissa dell’Isola Bianca e hanno condannato il gesto, “che non fa parte dei nostri valori”. Il tentativo di pestaggio dopo la partita di serie C è quindi da imputare ad altre motivazioni e nulla c’entra la partita che si era disputata tra i verdi e il Pontedera quel pomeriggio.