Muore nel cantiere trafitto dal cavalletto in ferro a La Maddalena, in 3 a processo

Il processo per la morte dell’operaio a La Maddalena.

Iniziato in tribunale il processo per la morte di Marin Rusu, l’operaio romeno di 46 anni, morto nel 2011 in un cantiere di La Maddalena, trafitto da un cavalletto in ferro. Stando a quanto avevano ricostruito allora le indagini, l’operaio stava lavorando alla costruzione di una palazzina. A causa di una probabile caduta accidentale, era rimasto ferito nell’addome dal piede di un cavalletto edile, che stava utilizzando.

Una ferita che gli aveva provocato la morte, poco dopo l’arrivo in ospedale. A giudizio sono finiti l’impresario romeno per il quale l’uomo lavorava, il responsabile della sicurezza e l’azienda incaricata di costruire la palazzina. Ma a quanto pare verificare l’accaduto risulterà difficile, perchè al momento dell’incidente sembra non ci fossero testimoni presenti nel cantiere.

(Visited 1.245 times, 1 visits today)

Note sull'Autore