Ad Arzachena scatta la tolleranza zero verso i venditori ambulanti

Vietato il commercio itinerante ad Arzachena.

Il sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda ha emesso un’ordinanza che impone limiti e divieti nell’esercizio del commercio itinerante. Le aree coinvolte dal provvedimento sono il centro storico di Arzachena e particolari luoghi di pregio archeologico, religioso e ambientale, con un particolare riguardo alle spiagge del territorio comunale.

A partire dal primo giugno e fino alla fine del mese di settembre sarà vietato esercitare il commercio in forma itinerante nel centro storico, entro un raggio di 100 metri dai luoghi di culto e nelle zone antistanti le aree archeologiche.

Il divieto, inoltre, è valido anche nei seguenti tratti di litorale: Le Saline, Le Piscine – La Licciola, Mannena, Barca Bruciata, Tanca Manna, La Conia Molo, La Conia lampara, Cannigione, Lu Postu, Ea Bianca, Cala dei Ginepri, Cala dei Mucchi Bianchi, Tre Monti, Baja Sardinia – Cala Battistoni, Liscia di Vacca, Liscia Renè, Cala Granu, Porto Paglia, Piccolo Pevero, Grande Pevero, Romazzino, Il Principe, Poltu li Cogghji, Piccolo Romazzino, Capriccioli, La Celvia, Cala di Volpe, Li Itriceddi, Liscia Ruia, Cala Petra Ruia.

(Visited 841 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!