Nel fine settimana per pulire i litorali di Arzachena, 40 volontari da tutta la Sardegna

Le prime due giornate di Agendablu ad Arzachena.

Hanno lavorato per due giorni interi. Armati solo di guanti, sacchi neri e voglia di fare. Eroi moderni, che dedicano il loro tempo libero alla cura per l’ambiente e al rispetto per la natura.

Una quarantina di volontari si sono dati appuntamento, sabato e domenica scorsa, nel porto di Cannigione. La partenza e l’arrivo di un fine settimana all’insegna della pulizia dei litorali del comune di Arzachena, nell’ambito degli appuntamenti programmati di Agendablu.

Alcuni sono arrivati anche dalla provincia di Oristano, da Cagliari e da Sassari. In barca a vela sono partiti alla volta della baia di Cala di Volpe e del golfo di Arzachena. Un mezzo di trasporto ecologico, ma soprattutto, che permette di arrivare in quelli angoli di spiaggia spesso difficili da raggiungere da terra.

Il ritrovamento dei rifiuti abbandonati non è stata una sorpresa. Carta, bottigliette, lastre di plastica, nascosti tra le dune e ricoperti dalla sabbia. I volontari, coordinati dall’associazione Velapuliamo, che ha organizzato l’iniziativa insieme al Comune, e al Wwf, e con l’aiuto di partner come Nautica Assistance e Altamarea, hanno riempito più una ventina di sacchi.

Il sudore e la fatica non li hanno distratti dal lavoro per tutta la giornata. La serata, al rientro in porto, si è conclusa con un’amara consapevolezza. Quella che c’è ancora tanto da fare per preservare i nostri litorali.

(Visited 157 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!