Sulla morte di Diego a Buddusò nessuna chiarezza, indagini prorogate

Diego Baltolu alà dei Sardi

Le indagini a Buddusò.

Era la notte tra il 18 e il 19 gennaio 2019, quando Diego Baltolu, 19enne di Alà dei Sardi, venne ritrovato privo di vita riverso sulle scale nella casa della sua fidanzata a Buddusò. I familiari del giovane non hanno mai creduto che Diego si sia tolto la vita e perciò, attraverso i propri avvocati, si sono opposti alla richiesta di archiviazione delle indagini.

La richiesta, scrive il quotidiano La Nuova Sardegna, è stata accolta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sassari, che ha ascoltato la richiesta dei difensori della famiglia della vittima disponendo ulteriori accertamenti. Secondo la Procura, Baltolu si sarebbe suicidato e per questo era stata portata avanti la richiesta di archiviazione del fascicolo per omicidio a carico di ignoti.

I difensori dei familiari della vittima, dal canto loro, ritengono che l’inchiesta sia stata incompleta e che vi siano state diverse falle nell’attività investigativa. Da qui la richiesta al giudice di non archiviare il procedimento e prorogare le indagini. Richiesta accolta dal gip che nelle scorse ore ha sciolto la riserva.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura