Dalla passione per il calcio al bar, chi è Diego, trovato morto a Buddusó

Diego Baltolu alà dei Sardi

L’omicidio di Diego Baltolu di Buddusó.

Nato a Olbia, dove aveva completato gli studi presso l’ITCG Deffenu, ma viveva ad Alà dei Sardi, in cui era titolare del bar “Don Diego”, che gestiva personalmente. Diego Baltolu, 19 anni compiuti l’8 agosto scorso, è stato freddato questa notte in circostanze misteriose a Buddusò, dove è stato ritrovato di fronte alla casa della sua fidanzata con un foro nel petto. Gli inquirenti ipotizzano che dopo essere stato sparato, si stesse dirigendo nell’abitazione della ragazza per cercare soccorso, ma che non abbia fatto in tempo a suonare il campanello.

Grande sconcerto dappertutto, per l’improvvisa notizia. Baltolu era un atleta della squadra di calcio a 5 di Alà dei Sardi, che ha chiesto il rinvio delle prossime partite. “Era un bravissimo ragazzo. Siamo tutti sconvolti, non sappiamo cosa sia successo e non ce la sentiamo di giocare”, ha commentato  Pierluigi Porcheddu, presidente della società sportiva.

Le indagini sono svolte dai carabinieri di Buddusò e del comando provinciale di Sassari. Quello che accaduto alle prime ore dell’alba è ancora tutto da chiarire. Anche perché non risultano screzi ultimamente che hanno visto protagonista il giovane.

(Visited 14.843 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!