Dolore a Buddusò per la scomparsa di Orietta Beccu, ex funzionaria del Comune

Addio a Orietta Beccu.

Con la sua capacità comunicativa e la sua disponibilità aveva reso più semplice il rapporto tra i cittadini e l’ufficio comunale di sua competenza, ovvero quello relativo ai tributi. In questi giorni Buddusò piange Orietta Beccu, scomparsa recentemente a soli 49 anni, dopo una lunga malattia.

Aveva provato a continuare a lavorare finché le sue aggravate condizioni di salute le hanno imposto uno stop, collaborando durante l’amministrazione comunale di Giovanni Antonio Satta, che oggi siede nel consiglio regionale. Ed è proprio lui a ricordarla in questo modo, sottolineando la sua professionalità. “E’ stata non solo una collega ma anche una grande collaboratrice straordinaria – ha detto l’ex sindaco -, non basterebbero due parole per descriverla. Dopo aver lavorato negli uffici comunali di Ozieri, aveva vinto un concorso nel 2011, grazie al quale era entrata al Comune. Era una gentile e disponibile con tutti e per questo molto stimata dai residenti, anche professionalmente”.

Moglie e madre esemplare, lascia tre figli e un marito. “Durante la mia carica di sindaco – prosegue Satta -, la vedevo ogni giorno e non riesco a descrivere il vuoto che lascia. Fino all’ultimo ha cercato di esserci, si faceva persino accompagnare da suo marito in Comune perché lei amava tanto il suo lavoro”.

Condividi l'articolo