Dissequestrato il complesso di Tanaunella: “Nessun abuso edilizio”. Parlano gli indagati

Dissequestrato il complesso di Tanaunella.

Il villaggio nel complesso abitativo a Tanaunella, dopo un lunga lotta giudiziaria, è stato dissequestrato e dichiarato non abusivo. Le parole della sentenza penale dell’aprile 2018 così affermano “è obiettivamente insussistente la motivazione in ordine alle esigenze probatorie a fondamento del sequestro”.

Tutto iniziò nel 2017 con una serie di controlli mirati da parte dei carabinieri a Budoni, che portarono al sequestro del complesso abitativo e a 13 denunce per abuso edilizio. Le volumetrie e i progetti iniziali, agli inquirenti, sembravano completamente stravolti. Totalmente all’insaputa di questo erano gli acquirenti degli appartamenti che vennero denunciati per abuso edilizio.

Dopo varie lotte legali, il complesso venne totalmente dissequestrato e vennero tolti i sigilli dei carabinieri. Ma il tribunale di Nuoro e il Pm non accettarono questa decisione, presentando diversi ricorsi contro gli acquirenti. Anche il tribunale del riesame rigettò il loro ricorso. Il complesso è ormai dissequestrato.

Adesso, uno dei denunciati all’epoca dei fatti, Emanuele Botticelli, vuole precisare: “Sono stati presentati due ricorsi contro il dissequestro del complesso, anche il ricorso di Cassazione è stato rigettato. Questo caso è finito su tutta la stampa locale e anche alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione. Sappiamo che solo certi casi nazionali finiscono in esame alle Sezioni Unite. E’ stato tutto dissequestrato, non siamo degli abusivi. Amiamo la Sardegna e non c’è mai stato dell’abusivismo da parte nostra, come d’altronde dimostrano le diverse decisioni dei tribunale”.

(Visited 567 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!