Dopo i corsi professionali, ora Calangianus aderisce anche alla Città del vino

Calangianus diventa Città del vino.

Calangianus aderisce all’associazione nazionale Città del vino. Ieri sera, con il solo voto della maggioranza (minoranza assente), il Consiglio comunale di ha dato il via libera alla proposta di adesione ai comuni italiani a forte vocazione vitivinicola.

L’obiettivo di Calangianus è entrare a far parte dell’importante associazione nazionale di Comuni, che ha lo scopo di sviluppare attorno al vino, ai prodotti locali ed enogastronomici, tutte quelle attività che permettono uno sviluppo sostenibile e più opportunità di crescita e di lavoro.

“Ricordo che Calangianus è uno dei massimi produttori di Vermentino di Gallura DOCG – ha detto il sindaco Fabio Albieri –, risultato ottenuto grazie all’impegno e al grande lavoro dei nostri operatori. L’amministrazione comunale è da sempre impegnata a sostenere tutte le iniziative finalizzate alla valorizzazione di questo settore fondamentale non solo per Calangianus ma per l’intero territorio gallurese. L’adesione alla “Città del Vino”, insieme al grande lavoro, di concerto con l’Ipia di Calangianus, per l’istituzione dei corsi di tecnico in enologia e viticoltura, sono iniziative che vanno in questa direzione e rappresentano uno straordinario sostegno al comparto”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura