Voli in ritardo e disagi dei pendolari, Li Gioi (M5s): “Far West delle compagnie”

aeroporti Sardegna

Caos negli aeroporti sardi, la denuncia del M5s.

Ritardi anche di ore per prendere un volo. È la denuncia del consigliere regionale e vice presidente della commissione Trasporti, Roberto Li Gioi, che parla di disagi continui per i pendolari negli aeroporti della Sardegna. Sono almeno di 3 ore i ritardi che devono affrontare i viaggiatori con i voli in continuità territoriale. Una situazione “da Far West”, come la definisce il consigliere del M5s senza mezzi termini.

Ritardi di ore che si presentano con una frequenza inaccettabile – ha detto Li Gioi – Rispettare la tabella di marcia per chi viaggia per affari o per partecipare ad appuntamenti importanti di studio e lavoro, purtroppo, non è più possibile se ci si affida alla compagnia di bandiera Ita, che, nelle tratte in continuità territoriale da e per la Sardegna, sta accumulando ritardi anche di tre ore. Questa situazione riguarda ormai un aereo su due, come denunciato oggi dalla stampa e come lamentano da giorni gli utenti”.

Disagi negli aeroporti della Sardegna.

“Ulteriori disagi – ricorda Li Gioi (M5s) – riguardano le fasce orarie di buco che costringono i passeggeri in transito ad attendere anche sei ore in aeroporto. Chi deve partire da Roma per destinazioni estere la sera, ad esempio alle 20 o alle 22, è costretto a prendere il volo che parte da Cagliari alle 11. 20 del mattino. Il fatto che non ci sia nessuna violazione del decreto ministeriale che regola i collegamenti aerei con Roma e Milano se viene garantito un volo nella fascia oraria che va dalle 10 alle 19 non significa che la Regione Sardegna debba accettare che Ita possa fare il bello e il cattivo tempo e arrecare gravi danni ai passeggeri”.

“La Regione Sardegna come intende intervenire per tutelare gli utenti? Siamo di fronte al Far West delle compagnie aeree, dove ai prezzi stellari applicati per i non residenti si sommano i continui disagi per tutti. È necessario che l’assessorato ai Trasporti avvii un’indagine per accertare le motivazioni per le quali gli aeromobili Ita stanno partendo spessissimo in ritardo e non stanno rispettando gli orari di volo previsti. Assicurare il diritto alla mobilità ai sardi significa tutelare i passeggeri in tutti gli aspetti del viaggio”.

Condividi l'articolo