“Lavoratori Air Italy discriminati”: L’opposizione della Regione presenta mozione

Meridiana Olbia

La mozione per sostenere i 600 lavoratori di Air Italy.

Il destino dei circa 600 lavoratori di Air Italy deve essere discusso in Consiglio Regionale. Questo è il tema di una mozione dei firmatari Giuseppe Meloni e Roberto Li Gioi, che evidenzia la disparità di trattamento tra i lavoratori ex Alitalia e quelli ex Air Italy, disparità acuita a seguito della pubblicazione di un decreto legge.

Si tratta del D.L. del 10 agosto 2023, n. 104, che ha esteso la cassa integrazione per i lavoratori ex Alitalia fino al 31 ottobre 2024 e, parallelamente, ha previsto un’esenzione totale dal versamento dei contributi previdenziali per un massimo di 36 mesi ai datori di lavoro privati che assumono questi lavoratori con contratti a tempo indeterminato.

Questa misura, riferiscono i consiglieri, rappresenta una forma di discriminazione tra i lavoratori ex- Alitalia ed ex Air Italy, e crea una distorsione del mercato del lavoro che rende meno appetibile l’assunzione di questi ultimi.

L’approvazione della mozione impegna il presidente della Regione e la propria Giunta ad attivarsi presso il Governo nazionale affinché gli ex lavoratori della ex compagnia operanti in Sardegna possano trovare stabile ricollocazione presso la compagnia ITA Airways tenendo conto della necessità degli stessi, ma nell’interesse della Sardegna tutta, di poter continuare ad operare nell’Isola.

”Qualora non vi fossero le condizioni per poter ricollocare completamente l’intero gruppo dei lavoratori ex Air Italy – chiedono i consiglieri regionali – a studiare possibilità alternative anche sperimentali che comprendano l’accompagnamento alla pensione dei lavoratori più anziani e la creazione di corsie preferenziali per l’assorbimento delle altre figure professionali anche presso strutture pubbliche con carenza di personale”.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura