Anziano colpito da infarto salvato in extremis da un carabiniere

Il massaggio cardiaco è stato fondamentale.

La prontezza e la professionalità di un vice brigadiere dall’Arma hanno consentito di salvare un anziano colpito da infarto. I fatti risalgono alla tarda mattinata di ieri quando, a Jerzu, proprio dal palazzo di fronte allo stabile della compagnia carabinieri, una donna in preda al panico cercava di richiamare l’attenzione di qualche soccorritore dal balcone di casa.

Attirato dalle urla dell’anziana signora, il vice brigadiere si è preciitato immediatamente presso l’abitazione dalla quale proveniva la richiesta di aiuto e si rendeva subito conto della gravità della situazione. Riverso in terra nella cucina dell’appartamento, infatti, era presente il figlio 65enne della donna che, in stato di incoscienza, sembrava privo di vita. Il carabiniere, a questo punto, dopo aver verificato l’assenza di battito cardiaco, ha effettuato le prime tecniche di rianimazione mediante massaggio cardiaco intimando ai sopraggiunti colleghi della stazione di Jerzu di richiedere i soccorsi.

Il malcapitato, dopo il massaggio cardiaco, ha ripreso conoscenza e si ed è potuto essere medicalizzarlo in ambulanza per il successivo trasporto all’ospedale civile “Nostra Signora della Mercede” di Lanusei. I sanitari intervenuti hanno confermato l’importanza delle manovre cardiache affermando senza dubbio che, qualora non fosse stato soccorso subito dal vice brigadiere, l’anziano sarebbe probabilmente deceduto. Dopo i primi accertamenti, il 65enne è stato poi condotto presso l’Ospedale “San Francesco” di Nuoro dove sarà ricoverato per qualche giorno di osservazione medica.

(Visited 1.533 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!