Arrestato uno dei due liquidatori di Air Italy: è accusato di corruzione

Enrico Laghi si trova agli arresti domiciliari.

E’ stato arrestato ieri Enrico Laghi, uno dei due liquidatori di Air Italy. Per lui l’accusa è di con corruzione in atti giudiziari in concorso con altre persone nell’ambito delle indagini sull’ex Ilva di Taranto. Per lui, ora ai domiciliari, è scattato anche il sequestro preventivo di 270mila euro.

Laghi, ex commissario straordinario dell’Ilva è accusato, insieme ad altre persone faceva parte di un patto corruttivo che riguardava anche l’ex procuratore di Taranto Carlo Maria Capristo. Secondo la ricostruzione quest’ultimo avrebbe aiutato l’Ilva nel difficile patteggiamento, ricevendo in cambio l’appoggio di Laghi e altri per la nomina procuratore di Taranto, quando era in scadenza la sua esperienza a Trani. Inoltre sarebbero stati nominati per incarichi di consulenza persone indicate da Capristo.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura