I 20 bambini che vivono tra i topi e i rifiuti nella discarica di Sa Corroncedda

I bambini che abitano nel campo nomadi.

Corrono a piedi nudi tra i rifiuti. Dormono nelle baracche al caldo e al freddo. E da cinque mesi non hanno nemmeno l’acqua per lavarsi e la corrente elettrica. Nel campo nomadi di Sa Corroncedda vivono ancora 20 bambini.

Figli di Olbia, che la mattina si vestono e vanno a scuola come gli altri bambini. “È un’indecenza – si adira il capogruppo in Consiglio comunale della Coalizione civica e democratica Rino Piccinnu -. Bisogna trovare delle soluzioni. Non si può più aspettare”.

I servizi sociali del Comune sono impegnati da mesi nella ricerca di una casa per queste famiglie. Ma nessuno pare disposto a concedergliela in affitto, anche dietro le garanzie della stessa amministrazione. “Abbiamo tutto il palazzo comunale di Poltu Cuadu. Che li mettano lì”, prosegue Piccinnu.

Anche perchè c’è pure un rischio sanitario. I bambini vivono tra i rifiuti, in un campo infestato dai topi. E frequentano le scuole di Olbia. “Il rischio epidemie non va trascurato. Non si può più aspettare”, conclude Piccinnu.

(Visited 1.450 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!