Blister porta monete: un modo semplice per organizzare la propria liquidità

Un metodo efficace per avere sotto controllo le proprie monete.

Per ottimizzare la liquidità delle monete negli esercizi commerciali ed in generale in tutte le attività che comprendono una grossa mobilitazione di denaro, la soluzione migliore è quella di utilizzare i blister per le monete  che permettono di suddividere per valore, almeno una parte della valuta. 

Un blister è una capsula cilindrica, solitamente di plastica flessibile che permette di riordinare fino a 50 monete dello stesso valore.

Ogni blister ha una incisione in rilievo o una scritta stampata, che identificano il valore della moneta confezionata e quello della somma complessiva dei pezzi e sono solitamente contraddistinto da diversi colori. I tagli della moneta in Euro sono complessivamente 8 di diverse forme e materiali: da 0.01 centesimi, 0.02 centesimi, 0.05 centesimi in acciaio placcato rame; 0.10 centesimi, 0.20 centesimi e 0.50 centesimi in oro nordico e 1 e 2 Euro, in Nichel ottone.

I blister per la moneta, comunemente chiamati rotolini, o roll, sono disponibili in due varianti: con la capsula cilindrica di plastica semirigida, acquistabile anche in internet e particolarmente funzionale per organizzare i quantitativi di moneta presso il proprio esercizio; o i roll di carta, direttamente forniti dalle banche.

Questi ultimi sono solitamente di diversi colori, ad ogni colore corrisponde un diverso taglio di valuta: Lilla per i roll per le monete da 2 Euro; Giallo per i roll che contengono monete da 1 Euro; Verde per i roll delle monete da 0.50 centesimi di Euro; Arancio per i roll delle monete da 0.20 centesimi di Euro; Azzurro per i roll che contengono le monete da 0.10 centesimi di Euro; Rosso per i roll delle monete da 0.05 centesimi di Euro; Grigio chiaro per i roll da 0.02 centesimi di Euro ed infine, Bianco per i roll delle monete da 0.01 centesimi di Euro.

In questo modo risulta più semplice ed intuitivo capire a colpo d’occhio quant’è la propria disponibilità liquida, le diverse colorazioni della carta dei roll e la dicitura di valute, pezzi e valore stampata su ognuno dei blister, sono trucchi efficaci anche nelle operazioni di cambio più importanti, perché limitano o eliminano i possibili errori umani, consentendo di effettuare conteggi e cambi sempre più esatti.

L’erogazione di tali roll è possibile sia separatamente, quindi secondo le necessità di liquidità monetaria di ogni privato, oppure in scatole organizzate per valore. In ogni caso ogni blister contiene un numero preciso di monete di un certo taglio: si contano 50 pezzi per i tagli da 0.01, 0.02 e 0.05 centesimi di Euro; 40 pezzi per i tagli da 0.10, 0.20 e 0.50 centesimi di Euro; ed infine, 25 pezzi per le monete da 1 e 2 Euro.

Ogni blister riporta sulla superficie il valore della valuta, moltiplicato per i pezzi effettivamente raccolti e fornendo il risultato complessivo del valore del rotolino. Quindi, ad esempio, sulla superficie del roll contenente 25 pezzi da 1 Euro, troveremo l’indicazione: 25 (pezzi) x 1 (Euro) = 25 Euro Totali; in quello da 0.20 centesimi invece, troveremo: 40 (pezzi) x 0.20 (centesimi) = 8 Euro Totali.

Con questo tipo di indicazioni risulta immediato e davvero semplice comprendere il valore effettivo delle proprie riserve di cassa o del proprio fondo cassa, in un dato momento. Questa modalità di organizzazione della liquidità monetaria, rende molto più semplice le operazioni di conteggio delle casse, grazie a queste indicazioni obbligatorie di valore e quantità stampate su ogni blister.

In questo modo è più facile anche per i privati, equilibrare i tagli, sia monetari che cartacei della liquidità delle proprie casse, avendo sempre sotto controllo il valore di fondo cassa e monitorando dettagliatamente le uscite e le entrate finanziarie. 

Oltre a facilitare i conteggi per i privati e per le banche, l’utilizzo dei blister permette, inoltre, di avere un’idea misurabile del quantitativo da richiedere al momento del prelievo presso lo sportello bancario, in modo da evitare gli esuberi di moneta e controllare in modo impeccabile la somma effettiva delle casse. Ogni operazione, come di norma nelle banche è sottoposta a controlli finanziari, sempre documentati e firmati dal soggetto che richiede il prelievo o che effettua il versamento, di modo che, tutte le operazioni siano sempre accertate e trascritte.

(Visited 416 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!