La storia di Iglesias raccontata in un calendario: l’esempio da imitare

Il calendario storico di Iglesias.

Splendida iniziativa editoriale di un appassionato cittadino di Iglesias che ha realizzato un calendario storico che rivive i momenti più significativi della città isolana.  L’autore dell’originale e valorosa opera risponde al nome di Marco Sanna, libero professionista innamorato delle sue origini. Il calendario si compone di 13 pagine corredate da relative foto e ripercorre le plurisecolari vicende iglesienti. L’idea balena nella mente di Sanna nel biennio 2004/2005, quando a causa di  problemi di salute fortunatamente superati, è costretto ad “oziare”.

Sfrutta il prezioso tempo a disposizione per immergersi nella lettura di numerosi libri di storia. “Mi sono accorto che alcuni di loro riportavano date e luoghi ben precisi riguardanti Iglesias”, racconta. La scintilla che fa scattare la volontà di far emergere le vicende della sua terra. “Negli anni aseguire ho continuato il lavoro saltuariamente frequentando biblioteche, archivi, mercatini e qualsiasi luogo che potesse essere utile alla causa”. L’impegno diventa man mano più oneroso. “Da una semplice lettura sono passato ad una ricerca analitica portata avanti con grande passione”. Il risultato è veramente significativo.

“Tutti i dati e gli avvenimenti riportati sono suffragati dalla verifica certa delle fonti documentali”. Marco Sanna parla con emozione: “Ritengo che si tratti di una realizzazione importante che permette alla comunità di conoscere la propria storia, i personaggi che hanno abitato la propria città nei secoli, i fatti che ne hanno caratterizzato l’evoluzione. Una maniera per affezionarsi alla propria città scoprendone aspetti suggestivi”. Nel calendario vengono riportati gli attacchi alla città di Brancaleone Doria, l’arrivo degli Aragonesi, le vicende dettagliate delle società minerarie che hanno operato nel territorio, i nomi e le vicende di illustri iglesienti, inaugurazioni di edifici scolastici, editti e tanto altro ancora.

“Le prime documentazioni scritte risalgono a circa 700 anni fa”, spiega. Un lavoro immane frutto di anni di impegno appassionato con continui viaggi, verifiche “in loco”e scoperte affascinanti. “Ho realizzato il calendario a mie spese in un numero limitato di copie e lo metto a disposizione gratuitamente”. Sanna ha un cruccio. “L’ho proposto ad un ente istituzionale per farlo avere ad esempio alle scuole o, in generale, a chi ha piacere di conoscere il passato del proprio territorio, ma non ho ricevuuto risposta”. L’editore iglesiente conclude con un auspicio: “Essendo qualcosa che mai nessuno ha realizzato, sarebbe bello se si ripetesse in altre città della Sardegna”.

(Visited 365 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!