Un parco al posto della discarica dell’ex campo nomadi di Sa Corroncedda

Il parco di Sa Corroncedda.

“Riusciremo non soltanto a bonificare, ma a realizzare una zona verde molto importante”. Diffonde ottimismo il sindaco di Olbia Settimo Nizzi. Mentre in tanti hanno suonato l’allarme su quello che potrebbe rivelarsi un vero disastro ambientale alle porte della città, il primo cittadino, dai microfoni di Radio Internazionale, rassicura sul futuro di Sa Corroncedda, dove fino a poche settimane fa si trovava l’ex campo nomadi.

Non solo sarà tutto bonificato, ma l’area diventerà un grande parco, con gli alberi che serviranno ad agevolare il ripristino ambientale. Il conto per sistemare l’area sarà salato. “Abbiamo stimato 5milioni e 700mila euro circa per ripulire tutto”, snocciola la cifra Nizzi, che sottolinea, però, come negli anni siano stati spesi tantissimi altri soldi. “Non meno di 500mila euro”, sottolinea.

Questo perchè “a differenza di quanto detto da qualcuno, da sempre pulivamo” e il problema era, invece, che spesso Sa Corroncedda veniva usata “per fare pulizia nei condomini”. Un’attenzione all’ambiente che è all’ordine del giorno per il Comune. “Ogni giorno passiamo a pulire, ma poi risporcano”, denuncia il sindaco, che attacca i “leoncini da tasteria”, che scrivono solo quando “c’è dello sporco e mai quando è tutto in ordine”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura