I sindaci occupano la Sassari-Olbia per protesta: “Vogliamo il commissario”. Nuovi guai sui lavori

foto di Carlo Sotgiu

I sindaci chiedono un commissario straordinario.

I Consigli Comunali di Ozieri ed Ardara convocati direttamente lì, sulla strada. I sindaci dei territori interessati a dar manforte, per richiedere al Ministro dei trasporti Danilo Toninelli la nomina di un commissario straordinario che si occupi della strada Sassari – Olbia e porti finalmente a compimento quella che sta diventando una storia infinita.

Questo il sunto della manifestazione che si è tenuta nella mattinata di oggi, 6 agosto, sulla Sassari–Olbia, tra i territori di Ozieri e Tula. Presenti i sindaci o i rappresentanti dei Comuni di Ozieri, Ardara, Ploaghe, Florinas, Oschiri, Berchidda, Monti, Mores e Pattada. Tutti uniti, tutti compatti, per sbloccare un cantiere infinito, ormai praticamente quasi totalmente fermo.

È, infatti, notizia di oggi che la Pessina, la ditta incaricata dei lavori del lotto 2, abbia depositato i libri in tribunale. Questo fa sì che in questo momento si stia lavorando, molto a rilento, sui soli lotti 5 e 6, mentre i lavori del lotto 4 debbano essere riassegnati in toto.

“Si sta speculando sulla vita delle persone – ha dichiarato l’assessore al Bilancio del Comune di Berchidda Maurizio Porcu – Che siano gli operai delle ditte interessate, che spesso ricevono gli stipendi in modo intermittente, che siano i nostri lavoratori o i nostri studenti che quotidianamente percorrono questa strada, ormai si sta tirando troppo per le lunghe sulla realizzazione di questo asse fondamentale per lo sviluppo del nord Sardegna”.

“Abbiamo assistito alla passerella elettorale, a febbraio, del ministro Toninelli, è passato di nuovo come una meteora un mese fa, ma non ha dato ancora una risposta alla richiesta fatta dai sindaci del territorio della nomina di una commissario – prosegue Porcu – Vorrebbe nominare un tecnico, sconfessando così il lavoro dei tecnici dell’Anas che sono alle sue stesse dipendenze. Noi chiediamo che il commissario sia un amministratore”.

“Stiamo chiedendo la nomina di un commissario straordinario, altrimenti noi la fine dei cantieri non la vedremo, non solo nel 2020, ma neanche nel 2021 e neanche nel 2022”, commenta il sindaco di Pattada Angelo Sini.

“La questione è fondamentale e non interessa solo i Comuni che vengono costeggiati dalla strada, ma tutto il nord Sardegna – conclude il sindaco Sini – Con la strada terminata noi delle zone interne saremo in 40 minuti a Sassari e in 40 minuti a Olbia. A quel punto vivere a Sassari e a Olbia sarà una scelta e non un obbligo come fino ad oggi”.

(Visited 2.273 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!