Incarico negato all’ex funzionaria, Comune di Olbia condannato

La causa di lavoro a Olbia.

La vicenda è nota: aveva fatto causa al Comune di Olbia per l’incarico che le era stato negato. L’ex funzionaria Barbara Molino, ha ottenuto, nei giorni scorsi, un risarcimento di 56mila euro, tramite la sentenza di primo grado del giudice del lavoro. La vicenda era cominciata nel 2015, quando alla dipendente le fu negata la posizione organizzativa nel settore Finanze, Contabilità e Tributi.

L’intervento del sindacato.

Il sindacato Uil Funzione Pubblica, prima di fare causa al Comune, cercò di collaborare invano con l’ente sull’inquadramento della dottoressa, oggi funzionaria all’Agenzia delle dogane. Come contestato dagli avvocati della donna e concordato dal giudice del lavoro, la ex dipendente avrebbe ricevuto un danno patrimoniale di 37mila 648 euro, assieme 19mila euro di danni morali, oltre ad essere stata costretta al pagamento di 7mila euro di spese legali.

Ora il Comune ha perso la causa, seguita dai sindacati Uil FPL, i quali hanno ritenuto la sentenza dei giudici come un traguardo, quello di riconoscere che l’attribuzione delle posizioni organizzative deve tenere conto delle esperienze e delle competenze di ciascuno.

(Visited 1.702 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!