Multe non riscosse a La Maddalena, condanna dalla Corte dei conti

Condanna Corte dei conti a La Maddalena.

Multe non riscosse a La Maddalena, arrivano le condanne per il comandante della polizia locale e la segretaria comunale. Entrambi sono stati chiamati a risarcire il Comune per danno erariale, perchè colpevoli, secondo i giudici contabili, di non aver curato i procedimenti di riscossione delle sanzioni per violazione del codice della strada, consentendo che andassero in prescrizione.

Le condanne sono salatissime: il comandante della polizia locale dovrà versare all’ente 90mila e 160euro, mentre la segretaria 22mila e 549euro. Come sono salate le multe non riscosse, circa 688mila euro. La vicenda risale al 2016, quando la Procura erariale veniva informata di ciò che stava accadendo in Comune.

A settembre del 2016, il comandante aveva contattato i trasgressori invitandoli a pagare le multe del 2006-2013. Ma dal 2010, secondo la ricostruzione, l’ente non si preoccupò più di inviare a Equitalia i ruoli per riscuotere i crediti. In realtà, quell’anno erano emerse delle difficoltà nel rapportarsi con il concessionario della riscossione, che aveva richiesto delle liste non più cartacee. Ma secondo la Corte dei conti, invece, non era emerso alcun problema.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura