Continuità territoriale, l’appello della Uil: “Difendere i diritti dei sardi”

Le dichiarazioni della Uil.

“Siamo fiduciosi che il presidente Solinas riuscirà a portare a Bruxelles le istanze dei sardi e la necessità di una reale continuità territoriale da e per la Sardegna”. Lo afferma il segretario regionale della Uiltrasporti William Zonca a proposito della odierna riunione che il neo governatore della Regione Sardegna Christian Solinas avrà in videoconferenza con Bruxelles per dibattere il controverso problema dei voli da e per la Sardegna.

“I sardi hanno urgente bisogno di un collegamento stabile con il resto dell’Italia – afferma Zonca -. Ecco perché, pur essendo necessarie condizioni favorevoli per i turisti che vogliono raggiungere la nostra isola, in modo da garantire una crescita economica per tutto il territorio sardo, riteniamo sia però necessario che la Regione evidenzi con forza la condizione di insularità che i cittadini e le aziende sarde subiscono quotidianamente, magari chiedendo all’Unione Europea una compensazione pubblica per la riduzione le tasse aeroportuali per i soli residenti.

Tutto ciò sarebbe garantito da una tariffa unica sul costo-volo del vettore, sia per i residenti che per i turisti, che però oggi è fortemente differenziata dall’incidenza delle tasse aeroportuali per i residenti in Sardegna. Il regime attuale, reso ancora più incerto dai ricorsi di Ryanair e dalla scelta di Airitaly di coprire gratuitamente le tratte da e per Olbia nella prima metà di aprile pur accollandosi gli oneri di servizio (senza però aver messo ancora in vendita i biglietti), dovrà sicuramente essere migliorato – conclude Zonca – ma senza mettere a rischio il diritto alla mobilità dei sardi”.

(Visited 108 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!