Caso continuità territoriale, il consigliere regionale dei 5 Stelle Li Gioi: “Serve un atto di responsabilità o i danni saranno enormi”

Il consigliere regionale Li Gioi sulla continuità territoriale.

“Non possiamo accettare che una decisione presa con troppa leggerezza metta a repentaglio il futuro di una compagnia aerea, centinaia di posti di lavoro e la stessa storia di Olbia e della Gallura in questo settore, oltre a creare un’ingiusticabile disparità di trattamento tra i sardi, che si troverebbero a pagare tariffe diverse a seconda degli aeroporti di arrivo o partenza. Il governatore Solinas deve bloccare immediatamente questa continuità territoriale a due marce e riportare la situazione a prima dell’entrata in vigore del nuovo bando in tutta la Sardegna, in attesa di una riprogrammazione seria del sistema dei collegamenti aerei e marittimi. Tutti i rappresentanti della Gallura devono essere compatti verso questa richiesta, nella difesa del nostro territorio”.

Una vera e propria chiamata all’azione quella lanciata dal consigliere regionale pentastellato Roberto Li Gioi, anche a nome di tutto il gruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale, dopo l’ultima decisione presa ieri durante il vertice con il ministero dei Trasporti. “I danni per la Gallura sarebbero enormi e nessuna altra motivazione o parere giuridico puó far desistere Solinas dalla scelta di non revocare il bando anche per Olbia. Non si possono sottovalutare le ricadute pesanti che ci sarebbero sull’economia del territorio e sui posti di lavoro di un intero sistema. Oltre al fatto che è davvero impensabile applicare un modello negli aeroporti di Cagliari ed Alghero ed un altro su quello di Olbia. È una disparità inaccettabile, che i sardi non si meritano”.

L’unica soluzione, secondo Li Gioi, è, quindi, revocare il bando in tutta la regione. “Occorre un atto di responsabilità da parte del presidente – continua il deputato -. Venga bloccata la nuova continuità territoriale anche su Olbia e si inizi una discussione seria, con tutte le forze politiche, per garantire il diritto alla mobilità dei sardi. Tutti i rappresentanti della Gallura devono essere compatti, a prescindere dal proprio colore, in questa posizione per il bene del territorio e nell’interesse di tutti i cittadini sardi”.

(Visited 541 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!