Crisi del coronavirus, come richiedere l’ESTA per gli Usa e l’eTA per il Canada

L’ESTA USA e l’eTA Canada possono ancora essere richiesti.

Il coronavirus (Covid-19) si è diffuso rapidamente nel continente nordamericano. Gli Stati Uniti sono il paese più colpito al mondo con più di 6 milioni di casi confermati e più di 180.000 decessi per cause attribuibili al virus. Le autorità statunitensi hanno pertanto adottato misure severe per i viaggiatori stranieri che desiderano recarsi nel paese, tra cui un divieto d’ingresso per tutti i viaggiatori provenienti da un paese appartenente all’area Schengen. Anche il governo canadese ha imposto un divieto d’ingresso per tutti i viaggiatori europei. Le autorizzazioni di viaggio obbligatorie per gli USA e per il Canada, rispettivamente l’ESTA USA e l’eTA Canada, possono ancora essere richieste.

La diffusione del virus negli USA e in Canada.

Il 3 settembre 2020 negli Stati Uniti si riportano circa 6.114.406 casi di coronavirus. Gli stati più colpiti sono New York, Florida, Arizona e California, ma in tutti gli stati americani il virus si sta ancora diffondendo. Anche se in Canada ce ne sono molti di meno (131.941), anche questo paese, come la maggior parte dei paesi al mondo, è stato comunque fortemente colpito dal Coronavirus.  

Misure adottate dalle autorità

Come le autorità di tutti i paesi del mondo, sia le autorità americane che quelle canadesi hanno adottato misure per contenere la diffusione del coronavirus. Queste misure riguardano, da un lato, le persone all’interno del paese e, dall’altro, i viaggiatori stranieri che desiderano recarsi in America o in Canada.

In entrambi i paesi sono in vigore misure che non ci sono sconosciute in Italia. Negli Stati Uniti si consiglia di limitare il più possibile i contatti sociali (almeno con le persone vulnerabili), di tenere almeno 1,5 metri di distanza dagli altri, di non stringere le mani e di lavare le mani spesso e a lungo, di pulire regolarmente il telefono cellulare in quanto possibile veicolo del virus e di tossire o starnutire nel gomito flesso. Si consiglia inoltre di utilizzare la mascherina se non è possibile tenere la distanza di sicurezza. Anche in Canada si consiglia di mantenere una distanza minima dagli altri di circa due braccia e di toccare il viso il meno possibile.

Al fine di evitare qualsiasi rischio di contagio dall’esterno, i viaggiatori stranieri non sono attualmente autorizzati a recarsi in Nord America, o solo in casi eccezionali. Il governo canadese ha imposto un divieto d’ingresso per tutte le persone che non sono cittadino canadese o residente in Canada, o un loro familiare stretto. Solo i viaggiatori che hanno un motivo essenziale per il loro viaggio possono attualmente recarsi nel paese. Le autorità degli Stati Uniti non escludono le persone in base alla loro nazionalità, ma in base ai paesi in cui si sono recati nei 14 giorni precedenti al loro arrivo negli USA. Tutti i viaggiatori che nei 14 giorni precedenti all’arrivo negli Stati Uniti sono stati in un paese appartenente all’area Schengen, nel Regno Unito, in Iran, Brasile o in Cina, non possono recarsi in America. Ciò significa che anche i viaggiatori italiani non possono attualmente recarsi negli USA o in Canada.

Richiedere un ESTA USA o un’eTA Canada

Nonostante il suddetto divieto d’ingresso per il Canada e per gli Stati Uniti le autorizzazioni di viaggio per ambedue i paesi possono ancora essere richieste. Il tempo di elaborazione delle richieste non è stato ritardato dal coronavirus: le richieste vengono generalmente ancora elaborate entro 72 ore. Le autorizzazioni di viaggio hanno un lungo periodo di validità e possono quindi essere richieste per i viaggi futuri che avranno luogo dopo la revoca del divieto dl’ingresso. L’ESTA USA ha una validità di 2 anni, mentre l’eTA Canada ha una validità di ben 5 anni. Una condizione è che il viaggiatore abbia ancora lo stesso passaporto che è stato utilizzato per la richiesta dell’autorizzazione di viaggio e che questo passaporto sia ancora valido.

Nota bene: ricevere un ESTA USA o un’eTA Canada non significa che il viaggiatore sia effettivamente autorizzato a recarsi in America o in Canada. Anche i viaggiatori titolari di un’autorizzazione di viaggio valida non sono attualmente autorizzati a recarsi in Nord America, a meno che non abbiano un motivo essenziale per il loro viaggio o abbiano diritto a un’altra eccezione. Prima di recarti in Canada o negli Stati Uniti, o di richiedere un’autorizzazione di viaggio, verifica se il tuo viaggio potrà avere luogo.

(Visited 424 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!