Morta di overdose a Olbia, l’appello della madre: “Riesumate il suo corpo”

La figlia Selene Barbuscia morta a Olbia.

“Riesumate il corpo di mia figlia e analizzate i suoi capelli”. Daniela Tassi non si è mai arresa a quella verità forse troppo facile sulla morte della figlia, Selene Barbuscia, trovata senza vita a 31 anni, nel luglio 2019, in un appartamento di Olbia per overdose.

Da subito la madre aveva espresso tutti i dubbi per quella strana fine. “Lei aveva il terrore degli aghi”, aveva raccontato durante la trasmissione “Chi l’ha visto?”, andata in onda su Rai 3 nel gennaio scorso. E aveva parlato dei continui litigi tra la figlia ed il suo ex fidanzato.

Morta per overdose a Olbia, la madre non si da pace: “Chi sa parli”

Adesso, dalle colonne del Resto del Carlino lancia un nuovo appello affinché venga fatta definitivamente luce sulla morte della ragazza. “L’esame dei capelli potrebbe essere una svolta – ha detto al quotidiano – così si capirà se era una consumatrice abituale di droga o non lo era, eventualità quest’ultima della quale sono convinta”.

Da qui la richiesta di riesumare il corpo per chiarire definitivamente la vicenda. Selene era stata trovata morta un’abitazione di Olbia. Il decesso era stato causato da un’overdose di eroina. 

(Visited 6.617 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!