Omicidio di Luras, cosa si sa sulla morte di Davide Unida

Davide Unida

La vicenda della morte di Davide Spaghetto Unida a Luras.

Stando alle prime ricostruzioni, la morte tragica di Davide Spaghetto Unida è avvenuta in seguito a una lite. Il 37enne conosceva il suo aggressore, come del resto tutti a Luras, che conta poco più di 2mila abitanti. Alla base dell’alterco c’erano dei rancori che Fabio Malu, il 31enne arrestato (e non 35enne come inizialmente riportato) covava nei confronti dell’uomo colpito da lui alla testa.

Ancora resta sconosciuto il movente dell’omicidio aggravato, reato di cui è accusato Malu, la cui posizione si è peggiorata in seguito alla morte del suo rivale. Con molta probabilità si tratta di motivi futili e questo potrebbe costituire un’aggravante per l’aggressore del 37enne. La lite che ha posto fine all’esistenza di Davide Unida è scoppiata in via Nazionale davanti al Municipio del paese. Sono state le telecamere dell’edificio a identificare il killer e ricostruire tutta la scena del delitto.

Le immagini di videosorveglianza, infatti, riprendono tutti gli attimi drammatici dell’ira di Fabio Malu nei confronti di Spaghetto. L’atrocità dell’aggressione è testimoniata anche dalle gravi ferite riportate da Davide alla testa, che lo hanno portato a un ricovero d’urgenza in Rianimazione al Santissima Annunziata di Sassari e a spirare dopo 4 giorni. Una violenza inspiegabile che ha lasciato profondo sgomento nel paese, che ieri ha organizzato una fiaccolata silenziosa per il povero Unida.

Fabio Malu è attualmente in stato di arresto ed è stato portato nel carcere di Bancali, convalidato per scongiurare il pericolo di fuga. L’omicida, infatti, è stato rintracciato questo pomeriggio a casa di conoscenti a Tempio e sottoposto in stato di fermo dai carabinieri del comando provinciale di Sassari. L’indagine è stata condotta dai militari della Compagnia di Tempio e coordinata dal procuratore della Repubblica di Tempio, Gregorio Capasso e dalla sostituta procuratrice Sara Martino.

Condividi l'articolo