In Gallura ancora tanti gli insegnanti senza vaccino sospesi. Ma aumentano le esenzioni

La situazione nelle scuole in Gallura.

Non hanno alcuna intenzione di fare il vaccino anti covid, anche a costo di essere sospesi. Ed è quello che sta accadendo in alcune scuole della Gallura, dove insegnanti e personale scolastico sono obbligati a presentare il green pass per poter lavorare.

Dallo scorso novembre chi lavora nelle scuole deve essere vaccinato e avere il super green pass. Molti sono quelli che si sono convinti e si sono recati all’hub vaccinale, ma c’è anche chi non l’ha fatto. Sono circa il 4% gli insegnanti e personale Ata che si dichiarano no-vax. “Registriamo tante sospensioni tra insegnanti e personale scolastico che non hanno provveduto a farsi il vaccino- dichiara Federico Fadda, segretario di Uil Scuola Gallura -. Ovviamente c’è anche chi non ha potuto fare il vaccino per ragioni di salute ed è stato esentato, continuando quindi a fare il tampone”.

Ma ad essere sospesi sono stati anche i dirigenti scolastici. Tra i primi provvedimenti di sospensione quello a carico della dirigente dell’istituto Pes. Recentemente la stessa sorte è toccata anche ad un altro dirigente scolastico nel nord Sardegna.

Aumenta però anche il personale esentato dal vaccino nelle scuole. “Tra quelli che presentano patologie e che giustamente hanno ottenuto l’esenzione del medico – prosegue Fadda -, potrebbe esserci certamente chi non ha patologie tali da non potersi vaccinare e lo ottiene lo stesso. Questo perché la circolare non è specifica. Ovviamente chi non può vaccinarsi non rischia di essere sospeso”.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura