Elezioni politiche, in Sardegna i sondaggi danno i 5 Stelle davanti a tutti. L’unica incertezza in Gallura

elezioni

Secondo gli ultimi dati aumenterebbe il vantaggio su Pd e Forza Italia.

Ora che la data del voto è certa, si andrà alle urne il 4 marzo, è tempo di sondaggi. E secondo quello effettuato a metà dicembre dall’agenzia DbMedia su mille intervistati e pubblicato sul sito Termometropolitico, in Sardegna non ci dovrebbe essere gara, con i grillini davanti a tutti. Anche se la macchina della campagna elettorale si sta mettendo in moto, tra strategie e alleanze, e molte cose da qui a marzo potrebbero cambiare.

Il primo partito, stando a questi dati, è dunque il Movimento 5 Stelle, che con il 34,5% dei voti staccherebbe di 6 punti il Pd e di 7 Forza Italia. Distacco in aumento, quindi, rispetto al Pd, che nel 2013 era dietro di 4,5 punti percentuale, mentre gli azzurri recupererebbero un po’. Non solo, ma il 34,5% dei grillini in Sardegna sarebbe anche il consenso più alto in Italia, dove sempre secondo questo sondaggio la media per i 5 Stelle è del 26,8%. A livello di coalizioni, centrodestra e centrosinistra si fermerebbero rispettivamente al 29 e al 27%, mentre a livello nazionale sono accreditate del 34,5 e del 29,5%.

Bene, in Sardegna, andrebbe anche la lista guidata dal presidente del Senato Pietro Grasso, Liberi e Uguali, che guadagnerebbe il 7%. In ogni caso, se i numeri fossero questi nel proporzionale i Cinque stelle conquisterebbero cinque seggi su undici alla Camera e tre su cinque al Senato, per quel che riguardala Sardegna. Gli altri sei della Camera se li spartirebbero centrosinistra e centrodestra, con il possibile inserimento di Liberi e Uguali che potrebbe conquistare un seggio. Stessa cosa per i rimanenti due seggi di Palazzo Madama.
Nei sei collegi uninominali per la Camera, i Cinque stelle sono dati in vantaggio nel Sulcis, mentre il centrosinistra sarebbe davanti a Nuoro e Sassari, e il centrodestra a Cagliari e Oristano. L’unica incertezza riguarda proprio il seggio della Gallura. Al Senato il centrosinistra vincerebbe nella circoscrizione Cagliari-Sulcis e nella Sassari-Olbia, mentre nella Nuoro-Oristano ci sarebbe un testa a testa fra i tre blocchi.

Condividi l'articolo