Entra in una casa di Olbia e tenta di pugnalare una donna: arrestato

La donna è stata portata al pronto soccorso.

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della stazione di Olbia centro hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino nigeriano per il reato di lesioni personale aggravate, porto abusivo di armi e violazione di domicilio.

L’uomo, un ambulante residente ad Olbia con precedenti di polizia, armato di coltello a molla, dopo essersi introdotto all’interno di una abitazione alla ricerca del proprietario nei confronti del quale portava rancore per ragioni non ancora del tutto chiare, è stato respinto da una donna, una badante nuorese quarantenne che domicilia in quella stessa casa.

La resistenza della donna non ha fermato i propositi del nigeriano, che anzi l’ha aggredita con violenza, scagliandosi contro di lei prima fisicamente, con spintoni e colpi al corpo, e poi tentando di pugnalarla con un coltello a scatto. La donna istintivamente si proteggeva protendendo in avanti la mano per pararsi dal fendente, subendo un taglio per fortuna di lieve entità, giudicato poi guaribile in pochi giorni dai medici del pronto soccorso, presso cui – a scongiurato pericolo – veniva trasportata.

Soltanto l’immediato intervento dei carabinieri sezione radiomobile infatti consentiva di bloccare l’ulteriore azione criminosa: i militari, sopraggiunti in pochissimi minuti hanno arrestato l’aggressore e sequestrato il coltello, lungo complessivamente 15 centimetri.

L’uomo è stato quindi portato in caserma e trattenuto in camera di sicurezza, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, in attesa dell’udienza di convalida. Nella tarda mattinata il giudice, nel convalidare il provvedimento, ha disposto per l’uomo il divieto di avvicinamento alle persone offese.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura