Estetista in nero e senza autorizzazioni scoperta dalla Guardia di finanza

Il controllo della Guardia di finanza.

Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate ed al contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Sarroch hanno concluso un controllo fiscale nei confronti di una attività di estetista in nero , per il periodo d’imposta 2020.

L’attività, con sede a Capoterra, è stata individuata attraverso le informazioni acquisite attraverso le quotidiane attività di controllo del territorio, successivamente approfondite con le risultanze delle banche dati in uso al Corpo.

L’analisi preliminare analisi ha evidenziato che l’estetista svolgeva abusivamente la propria attività in assenza dei titoli abilitativi e delle autorizzazioni previste.

A seguito dell’accesso presso il luogo di esercizio, è stata reperita documentazione extra-contabile che ha consentito di rilevare, oltre la mancata comunicazione di inizio dell’attività di estetista e mancata attribuzione della partita iva, ricavi effettivamente conseguiti per 13.998 euro, da cui discende un’iva per 3.079 euro, cifre, queste, sconosciute al Fisco.

Insieme alle violazioni di natura tributaria, è stato inoltre elevato un verbale di natura amministrativa in relazione al mancato possesso del titolo abilitativo alla professione di estetista che prevede una sanzione pari, nel massimo, a 2.582 euro.

L’intervento si inserisce nel più ampio ed articolato proscenio di attività finalizzate al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza tra imprese, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

(Visited 6.756 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!