Evadono quasi 760mila euro, scoperti dalla Guardia di finanza

I controlli delle Fiamme gialle.

Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, i finanzieri delle tenenze di Sanluri e di Sarroch hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di due ditte individuali, con sede rispettivamente in un centro del Medio Campidano ed in uno del basso Sulcis operanti, la prima, nel settore del commercio di veicoli a due ruote, la seconda, nel settore delle case vacanze e dei bed & breakfast.

L’azione dei finanzieri è stata orientata alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi delle disposizioni tributarie vigenti, ai fini delle imposte dirette e dell’iva. Le attività ispettive condotte nei confronti della ditta del medio campidano hanno consentito di constatare, attraverso il confronto tra la contabilità posseduta dal titolare e le informazioni acquisite con l’utilizzo delle banche dati, nonché prendendo in considerazione la svalutazione delle rimanenze di magazzino che non risultavano essere documentate, che la stessa, nel biennio controllato, ha inosservato gli obblighi dichiarativi e di versamento dei tributi, risultando, pertanto, evasore totale. Le operazioni di servizio hanno consentito di appurare la sottrazione di ricavi per quasi 593mila euro ed un’evasione iva di oltre 122mila euro.

Nel caso della ditta del basso Sulcis invece, i finanzieri hanno appurato che la titolare, in violazione alla normativa regionale vigente, esercitava, in modalità imprenditoriale, congiuntamente, sia la regolare attività di bed & breakfast che quella abusiva di gestione, ai fini turistici, di diverse case vacanze, non richiedendo alcuna iscrizione all’ufficio iva e omettendo di istituire i libri contabili obbligatori. L’attività di controllo eseguita per i periodi d’imposta dal 2013 al 2016, con l’ausilio delle indagini finanziarie, ha permesso di appurare che nell’esercizio dell’attivita’ imprenditoriale la ditta ha omesso di di presentare le dichiarazioni dei redditi e dell’iva, sottraendo al fisco ricavi per oltre 166mila euro, con una evasione di iva di quasi 24.000 euro, risultando, quindi, evasore totale.

Con l’intensificarsi del periodo estivo, quest’ultima operazione condotta dalle Fiamme gialle, si inquadra nell’ambito di specifici controlli di polizia economico-finanziaria, disposte dal comando provinciale di Cagliari, sulle attività di bed & breakfast, case vacanze e affittacamere al fine di tutelare gli interessi degli operatori onesti del settore.

(Visited 172 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!