Judo, buona gara per l’olbiese Deiana che si ferma ad un soffio dalle finali nella Coppa Italia

Ottima figura contro gli atleti più forti d’Italia.

E’ stato un fine settimana intenso per il Centro Sportivo Olbia, impegnato su diversi fronti con la sua squadra agonisti sia in campo nazionale che internazionale. Lo stesso fine settimana dei Campionati d’Europa Veterans a Glasgow, infatti, era in programma la Coppa Italia a Novara dove l’atleta senior Federico Deiana, unico atleta olbiese presente alla competizione, ha disputato una buonissima gara nei 60 kg alla pari con gli atleti più forti d’Italia.

Vince il primo incontro di wazzari al golden score con il forte atleta Laziale Mattia Lelli, già incontrato diverse volte, con cui ha sempre avuto difficoltà. Il secondo incontro è andato purtroppo al fortissimo atleta Lanzafame, già nel giro della Nazionale, poi arrivato 2° nella classifica finale. Gli incontri di recupero lo hanno visto protagonista contro l’atleta Catani Alessandro, vinto di strangolamento prima del limite, che lo porta avanti del tabellone contro l’atleta di Sassari Piu che supera per Wazzari arrivando all’incontro per l’ingresso in finale per il bronzo contro l’atleta dell’Akyama Settimo Torinese Carlino, anche lui nel giro della Nazionale con diverse medaglie ai campionati Nazionali.

Purtroppo una distrazione gli è valsa l’ingresso alle finali per il bronzo, poi andato proprio all’atleta torinese. Un settimo posto finale che apre le porte ad un futuro ricco di possibili soddisfazione per l’atleta Olbiese. Fare 5 incontri in una Coppa Italia è un gran risultato, afferma il tecnico Efisio Mele, soprattutto con atleti che si allenano 2 volte al giorno per 7 giorni la settimana, atleti che fanno gare di altissimo livello ogni fine settimana e hanno la possibilità di girare mezza Europa. Per noi Isolani, purtroppo, ogni volta che ci si muove si spende un vero patrimonio e, spesso, non si hanno le possibilità di mantenere la frequenza delle competizioni come nel resto d’Italia. Questo è per noi un limite, ma non ci tiriamo di certo indietro quando c’è da combattere con qualsiasi atleta. Aver perso con la medaglia d’argento e la medaglia di bronzo ci fa ben sperare per il futuro, vuol dire che siamo sulla strada giusta, visto anche che si è perso di misura e la supremazia non è stata schiacciante. Ancora una volta il C.S.O dimostra di essere la società più titolata in città e in tutta la Gallura, con uno staff tecnico sempre aggiornato e sempre a disposizione dei propri atleti.

Ieri il Centro Sportivo Olbia ha chiuso la stagione con il passaggio di cintura, ma gli agonisti non si fermano. Il 30 giugno e il 1 luglio sarà la volta degli esordienti A e B e dei cadetti al Guido Sieni Cup per chiudere ufficialmente il calendario gare, ma se si vuole continuare con questi risultati è necessario continuare ad allenarsi anche nei mesi estivi. Lo staff tecnico del C.S.O è a completa disposizione degli atleti che vorranno mantenere uno stato di forma fisica e tecnica per poter affrontare al meglio i prossimi appuntamenti agonistici nel mese di settembre.

(Visited 392 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!