Furti di sabbia e sassi dalle spiagge della Sardegna: sequestro all’aeroporto di Olbia

Continuano i sequestri di sabbia e sassi tra i turisti in partenza.

Nell’ambito dei controlli volti a contrastare i traffici illeciti, i funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli all’aeroporto Costa Smeralda di Olbia, hanno fermato e sottoposto a controllo, un cittadino italiano e uno francese in partenza dallo scalo gallurese.

A seguito del controllo è emerso che i due stavano nascondendo nel loro bagaglio buste di ciottoli, conchiglie e sabbia provenienti dai litorali sardi, in violazione della normativa ambientale. Per tale violazione è prevista una sanzione amministrativa da 500 a 3.000 euro, oltre al sequestro del materiale illecitamente prelevato.

Inoltre, nel corso di un controllo con il gruppo cinofilo della Guardia di Finanza di Olbia, è stato fermato un cittadino statunitense in possesso di due spinelli e 1 grammo di marijuana, che sono stati sequestrati.

Condividi l'articolo