Contro l’allarme contagi i Comuni della Gallura si organizzano in smartworking

Gli uffici comunali in smartworking.

Di fronte al ritorno dell’emergenza coronavirus i Comuni della Gallura si organizzano in smartworking, per garantire la tutela dei cittadini e del personale. Molte amministrazioni comunali stanno predisponendo il “lavoro agile” degli uffici comunali per il contenimento del Covid-19, fino al 31 dicembre 2020.

I primi Comuni che sono passati al lavoro agile sono Olbia, Arzachena, Berchidda. I dipendenti potranno lavorare da casa. In molti casi saranno dotati di computer e di connessione internet. Ad essere interessati dal provvedimento la maggior parte dei settori che non necessitano del contatto con il pubblico.

Ad Olbia, ad esempio, faranno smartworking l’ufficio dello Staff del sindaco, settore attività produttive, turismo e personale, settore cultura, pubblica istruzione e sport, settore pianificazione e gestione del territorio, servizi alla persona, settore tecnico.

Saranno esclusi dall’organizzazione alcuni uffici del settore polizia local,; le udienze; alcuni uffici del settore finanze come: il servizio Economato; servizio tecnico, sopralluoghi, foto e misurazioni e il servizio archivio; giudice di pace e del settore affari generali e provveditorati.

L’unico servizio svolto completamente da remoto sarà il SUAPE -Sportello Unico Attività Produttive e Edilizia. Ad Arzachena, altro esempio, i dipendenti del settore finanziario lavoreranno in modalità smartworking. Insomma, la strada è tracciata e ci si organizza per ridurre i contatti e i contagi.

(Visited 829 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!